Spezia, Bjelica confessa: “Uno stadio come il Partenio mi carica”

0
1

“L’Avellino è una squadra tosta, che ha un pubblico caldo e che vuole rifarsi dopo la sconfitta contro il Cittadella”. Sono le parole di avvicinamento alla sfida con i lupi di Nenad Bjelica che ha parlato questa mattina in conferenza stampa prima di decollare verso l’Irpinia. “Proveremo ad imporci – ha aggiunto il tecnico dello Spezia – Finora in trasferta non abbiamo brillato ma contro il Frosinone ho visto una squadra che ha lottato su tutti i palloni. Dobbiamo cercare di imporre il nostro gioco ed il nostro carattere, poi il risultato verrà da se”.

Le scelte. “Piccolo e Bastoni giocheranno con la formazione Primavera – ha rivelato l’ex Austria Vienna – perché hanno bisogno di giocare. Schiattarella rimarrà a La Spezia, si è allenato molto meglio, ma ho giocatori validi che stanno bene ed ho rispetto per un giocatore importante come lui, e non intendo portarlo ad Avellino per poi magari lasciarlo in tribuna. Catellani sta molto bene – continua – e sarà importante anche in Campania, mentre per l’altra punta valuteremo: Ardemagni dall’inizio è un’opzione valida. Cisotti? A Varese è entrato subito in partita, in casa è stato bravo ad adattarsi, è un giocatore che può variare più posizioni e ad Avellino avrà sicuramente minuti a disposizione, non so se dall’inizio, ma credo che sarà dell’incontro”.

Il modulo. “Quando Catellani gioca con una prima punta, il modulo – sottolinea Bjelica – è un 4-2-3-1, ma con la qualità che abbiamo, possiamo cambiare modulo anche a partita in corso, così come è accaduto contro il Frosinone. Per ora il mio pensiero va esclusivamente al match di Avellino. Mi piace giocare in campi dove tutti i tifosi ti fischiano, dove l’ambiente avversario ti rema contro. Preferisco un ambiente così che giocare con 1000 tifosi silenziosi, e questo deve spronarci a dare ancora di più: sappiamo che non sarà facile, ma vogliamo portare a casa punti importanti. L’Avellino è una squadra quadrata, un mix tra giovani ed esperti, ma noi vogliamo prendere in mano l’iniziativa, sin dai primi minuti dell’incontro. Non ho dubbi che faremo bene”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here