Sperone – Il conflitto Gaza spiegato da Antonio Cardellicchio

0
3

E’ fissato per martedì alle ore 11.30 presso la scuola media di Sperone l’incontro con Antonio Cardellicchio, vice-presidente dell’Associazione Italia – Israele in Campania per un confronto sulla questione di Gaza tutt’ora irrisolta e per la quale si auspica, a breve, una soluzione definitiva. L’incontro promosso dal sindaco di Sperone Salvatore Alaia segue quello tenuto con Khaled Al Zeer, componente della Comunità palestinese napoletana. Antonio Cardellicchio, raccogliendo l’invito del primo cittadino di Sperone, non ha voluto far mancare la sua presenza a questa iniziativa la cui valenza supera la mera accezione didattica ma si qualifica come momento straordinario per ascoltare la voce del popolo israeliano che, sicuramente, come quello palestinese vuole vivere in pace. Un conflitto quello israelo-palestinese che merita di essere affrontato da più angoli visuali per capire, a fondo, le ragioni di una questione nei suoi aspetti più reconditi molto spesso ammantati dal silenzio o da un’informazione faziosa e imparziale. “Penso che la civiltà del dialogo sia l’unica praticabile per dirimere le controversie e che il confronto delle posizioni costituisca il metodo più civile e democratico di fare informazione”. Esordisce così il sindaco di Sperone spiegando come la presenza del professor Cardellicchio sia improntata innanzitutto al rispetto delle individualità e di riflesso al rispetto dei popoli. “Ho fortemente voluto la sua presenza perché ritengo eticamente importante ascoltare anche la voce del popolo israeliano che per “par condicio” deve esprimere, attraverso una sua autorevole rappresentanza, una testimonianza concreta e reale della drammaticità di una vicenda che si perpetua da anni. Ad ogni modo – conclude Alaia – al di là di ogni ragione storica e politica penso che occorre comprendere il dramma di chi soffre perché è in gioco il valore inalienabile della vita”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here