Sorpresi con 400 litri di gasolio miscelato con altre sostanze e schede carburante di dubbia provenienza: denunciati due soci in affari

Sorpresi con 400 litri di gasolio miscelato con altre sostanze e schede carburante di dubbia provenienza: denunciati due soci in affari

29 Luglio 2021

I Carabinieri, con l’effettuazione di mirati servizi finalizzati a prevenire i furti e le truffe, continuano incessantemente a porre attenzione all’attività di perlustrazione nei comuni dell’Irpinia implementando, come disposto dal Comando Provinciale di Avellino, il controllo del territorio sia per la prevenzione dei reati che per intervenire con tempestività ed efficacia quando necessario.

Ancora una volta tali servizi hanno portato i loro frutti: ieri a Serino, i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Solofra hanno fermato un furgone con a bordo due uomini della provincia di Napoli. Si tratta di un 30enne e di un 53enne con a carico numerosi precedenti di polizia in particolar modo per truffa.

L’anomalo atteggiamento manifestato dai due soggetti ha indotto i Carabinieri ad approfondire l’accertamento e, all’esito di perquisizione personale e veicolare, sono state rinvenute 9 schede carburante del valore complessivo di 550 euro nonché 425 litri di gasolio miscelato con altre sostanze contenuto in 17 taniche di plastica.

I due “soci in affari” non sono stati in grado di fornire un valido motivo che giustificasse il possesso di quanto rinvenuto nel corso della perquisizione, per cui, attesa l’illiceità della condotta e l’ingiustificata presenza in quel comune, oltre alla denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino per il reato di ricettazione, a loro carico è scattata la proposta per l’emissione della misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio.

Veicolo, schede carburante e taniche con il liquido da analizzare sottoposte a sequestro.