Solofra – Concia: Guarino lancia l’idea di un Centro Sperimentale

0
5

Solofra – Dopo l’incontro milanese, il sindaco di Solofra Antonio Guarino illustra le idee ‘importate’ dal summit lombardo: “Lo scopo è stato quello di programmare un piano di rilancio del settore conciario sia a livello nazionale che internazionale. Già nel corso dell’incontro di ‘Lineapelle’ che ha avuto luogo a Bologna lanciai l’idea di incontrarci ancora una volta per discutere in merito alle varie problematiche che al momento bloccano la ripresa tanta agognata soprattutto dal polo conciario solofrano”. Congiuntura negativa, euro pesante e una “concorrenza sleale” hanno messo in crisi il settore calzaturiero e più in generale la pelletteria. “Ho ricordato ai miei colleghi dei poli conciari , agli imprenditori e al presidente dell’Unic, Lorenzo Mosconi, le difficoltà del nostro polo. Tra queste soprattutto la problematica delle acque di spruzzo che solo in Campania sono considerate rifiuti speciali con gravosi costi per gli operatori. A ciò si aggiunge la carente considerazione della Regione Campania verso i problemi del polo solofrano. Per questo ho rispolverato l’idea che prevede l’unione dei poli conciari, ipotesi su cui ho trovato d’accordo i colleghi. Altra ipotesi sarebbe quella di aprire un confronto con il sistema bancario nazionale per la promozione di una politica di accesso al credito. Una iniziativa che potrebbe partire già da gennaio prossimo, con l’entrata in vigore degli accordi di Basilea 2”. Dunque, la formula sarebbe quella di rendersi concorrenziali attraverso l’alta qualità del prodotto. Da qui l’idea di un Centro Sperimentale che sarà realizzato a Solofra. Quindi, secondo Guarino, ci sarebbero i presupposti per ricreare il Coordinamento Nazionale dei Poli Conciari che venne alla luce nel 1988 e si concluse dopo cinque anni. (di Dante Grimaldi)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here