Sindacato: “Riesplode la vertenza dell’El.Ital a Pianodardine ad Avellino”

0
18
sindacati congiunti
sindacati congiunti

Riesplode la vertenza dell’El.Ital a Pianodardine ad Avellino.

“Dopo aver sottoscritto con la proprietà, rappresentata dall’amministratore unico Pugliese, l’accordo per un rilancio della società, chiamando ancora una volta a dei sacrifici i lavoratori e lavoratrici, la direzione aziendale disattende l’accordo e a oggi non c’è ancora un solo euro di investimenti”.

Così fanno sapere in una nota i sindacati di Fiom, Fim, Uilm e Fismic.

La nota delle parti sociali continua: “I lavoratori e le lavoratrici sono ancora in regime di cassa integrazione, non è stato versato, da parte dell’El.Ital, il contributo per la pensione integrativa cui i lavoratori sono iscritti, non è stata ancora costituita la nuova società.
Inoltre, si denuncia una gestione delle attività produttive e delle maestranze in modo del tutto anomalo e strano, nel giro di poche ore i lavoratori sono invitati a presentarsi a lavoro per poi essere ricontattati e smentire il rientro al lavoro. Si denuncia con forza che la gestione dell’El.Ital di Avellino è del tutto assurda, anomala e discutibile mettendo a serio rischio i livelli occupazionali. Le Segreterie provinciali ritengono non più rinviabile un confronto con tutte le maestranze pertanto, le lavoratrici e lavoratori saranno convocate in un’assemblea per definire le azioni sindacali e legali nei confronti di una proprietà non più credibile e affidabile”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here