Sidigas tra mercato e Pistoia, ma si pensa soltanto alla The Flexx

0
5

La Sidigas Avellino è concentratissima sulla sfida contro la The Flexx Pistoia. Tra chi paventava entusiasmo a mille a seguito della vittoria sulla capolista Milano nel monday night e chi invece temeva che le assordanti voci di mercato potessero destabilizzare l’ambiente, coach Sacripanti ha tranquillizzato tutti: “Pensiamo a Pistoia, espugnare il PalaCarrara sarebbe un’impresa alla pari della vittoria sull’Olimpia”.

Effettivamente davanti al proprio pubblico i ragazzi di coach Esposito hanno sempre ottenuto la vittoria, regolando club come Torino, Cantù e Reggio Emilia e perdendo soltanto contro Sassari tra l’altro 69 a 68. I vari Moore, Petteway e Crosariol sono giocatori importanti e il coach biancoverde dovrà preparare bene le contromosse. Mai come questa volta la gestione delle palle perse e del contropiede sarà determinante, inoltre Avellino dovrà lottare contro un pubblico molto caldo che fa da sesto uomo. A seguito dei lupi ci sarà ovviamente il solito nutrito numero di supporters che distribuirà in maniera meno netta la percentuale fra tifosi campani e toscani.

Sul fronte infortuni ben nota la lungodegenza di Marco Cusin, mentre Ragland – che non ha preso parte agli allenamenti in settimana – resta in condizioni precarie. “Tutti dovranno giocare di più, potranno esaltarsi e mettersi in mostra” ha affermato all’uopo il tecnico degli irpini, rivolgendosi ai vari Fesenko, Thomas e Obasohan ma anche al decimo uomo Giovanni Severini, chiamato a farsi trovare sempre pronto quando chiamato in causa.

In chiave mercato invece si registrano complicazioni per un affare che gli addetti ai lavori davano già per scontato. Parliamo della play/guardia David Logan, di proprietà del Lietuvos Rytas il cui presidente Gedvydas Vainauskas ha negato una trattativa aperta con la Scandone. Alberani dovrebbe proporre un buyout per liberare il 35enne, con la speranza di farlo esordire alle Final Eight proprio contro Sassari, sua ex squadra. Caccia aperta anche al cinque chiamato a sostituire l’infortunato pivot azzurro: in lizza ci sarebbe il campionissimo australiano David Andersen – che vanta titoli con la Mens Sana Siena e il Cska Mosca – ma non è detto che possa essere aggiunto un lungo europeo solo per gli allenamenti.