Sidigas Avellino, col vento in poppa e senza paura: pronti a espugnare il Pala Bigi

0
15

E’ arrivato anche il giorno di gara 5, la Sidigas Avellino dopo la prova spumeggiante di martedì sera in cui ha asfaltato letteralmente la Grissin Bon Reggio Emilia, è chiamata ad una nuova e delicata gara che senza mezzi termini può risultare decisiva ai fini del prosieguo della serie.

I lupi biancoverdi ci arrivano senz’altro con gran fiducia e soprattutto con il morale alle stelle, lo scarto di 43 punti è stato il migliore in assoluto della storia di Avellino nel campionato italiano e i punti subiti (54) sono anche la seconda prestazione nella storia della Scandone per punti subiti. La miglior difesa, se così, si può dire è stata nel lontano campionato 2010/2011 contro la Benetton Treviso (53). La performance di gara 4 è ancora negli occhi e nella testa di tutti, si spera che la brutta botta subita dal team di Menetti possa lasciare strascichi mentali e fisici. Sta di fatto che ora l’inerzia è tutta dalla parte degli uomini di Saripanti, Reggio Emilia è chiamata a reagire e a cancellare le prove scellerate del Pala Del Mauro.

La Sidigas dovrà rinunciare nuovamente all’apporto di Acker, assente anche in gara 4 perchè turbato dalla morte della cara mamma, e quindi spazio di nuovo ad Ongwwae e ai vari lunghi biancoverdi, attualmente, il vero punto di forza insieme ai giocatori più rappresentativi come Nunnally e Ragland.

Reggio Emilia si aggrappa ai suoi campioni, alla loro sete di vendetta e di riscossa. Aradori, Polonara, Della Valle sono pronti a suonare alla carica insieme agli esperti Kaukenas e Lavrinovic. Troppo brutti da vedere quest’ultimi nelle ultime apparizioni per credere veramente che fossero proprio loro i campioni tanto osannati e di cui bisogna aver timore.

Bisognerà fare l’impresa per poi giocarsi tra le mura amiche del Del Mauro, sabato sera, l’accesso alla finale in gara 6. A proposito di gara 6: è già partita la caccia al biglietto, dopo la comunicazione del sodalizio della società di Contrada Zoccolari della messa in vendita dei ticket, i botteghini nelle recenti ore sono stati presi d’assalto. Questo testimonia come questa squadra sta facendo innamorare tutto il popolo irpino.

Sarà dura, i lupi sono chiamati a violare il Pala Bigi, un vero e proprio fortino per il team emiliano. Il calore del pubblico sarà intenso e travolgente, i supporters emiliani sono pronti a spingere i propri beniamini verso l’importante vittoria. Solo due volte il team biancorosso è uscito sconfitto dal parquet di casa. Ma come si dice, non c’è due senza tre…

La Sidigas, rispetto alle prime gare della serie, è cresciuta, è cambiata, ha preso consapevolezza dei propri mezzi ed ora non deve avere più paura di nessuno. A testa alta e con l’elmetto, la Scandone deve innalzarsi per portare a casa una nuova battaglia che a questo punto potrà davvero designare l’imminente vittoria della guerra.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here