Sidigas Avellino, ad un passo dal sogno. Scandone, lotta fino in fondo

0
14

Il sogno continua. La Sidigas Avellino mantiene viva la speranza di poter centrare quel traguardo che sarebbe storico per la società di contrada Zoccoalari. I lupi si trovano lì, ad un passo dalla finale dopo la vittoria di gara 6 al Pala Del Mauro contro la Grissin Bon Reggio Emilia con il puntegio di 83-74.

Un match molto combattuto e risolto a cavallo tra il terzo e l’ultimo quarto quando la Sidigas Avellino, guidata da uno dei suoi maggiori talenti, Joe Ragland ha dato lo strappo decisivo alla partita. Impetuoso lo scorer del playmaker avellinese che ha chiuso con 23 punti e 4 rimbalzi per un totale di 22 di valutazione.

Avellino, pur non giocando la sua migliore partita, è riuscita a portarsi a casa quella vittoria che significa giocarsi il tutto per tutto in una notte: Lunedi 30 maggio alle ore 20:45 al Pala Bigi di Reggio Emilia.

La Sidigas riporta l’inerzia della serie di nuovo dalla sua parte ma non mancano i rimpianti in casa della Grissin Bon. Reggio Emilia, infatti, non è riuscita ad approfittare del momento di black out della Scandone a metà secondo quarto quando la luce in campo per i lupi si era completamente spenta; Aradori e compagni non sono stati bravi a finalizzare quel vantaggio che sarebbe stato importante soprattutto a ridosso del secondo quarto.

Ma sembra piovere sul bagnato in casa emiliana, infatti, sembra più grave del previsto l’infortunio accorso a Stefano Gentile costretto ai box per tutto il secondo tempo. Il play ex Cantù pare abbia rimediato uno strappo al polpaccio.

Reggio in gara 6 si è attaccata ai suoi giocatori d’esperienza: Kaukenas su tutti ma anche Golubovic che ha giocato sotto le plance una partita gagliarda chiusa con 12 punti, 7 rimbalzi e 21 di valutazione. Ma non è bastato, la bolgia del Del Mauro ha premiato nuovamente i lupi; lupi che al termine del match sono scesi di nuovo sul parquet di gioco per abbracciare tutti i propri tifosi molti dei quali non potranno essere presenti in terra emiliana.

La Sidigas dovrà vincere anche per loro; Avellino dovrà mettercela tutta per portare a casa un risultato che sarebbe davvero storico, ha il dovere morale di provarci e ci proverà senz’altro. Sacripanti è stato categorico: “Vogliamo la finale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here