Sfida all’ultimo voto. Gambacorta e Franza si attaccano dal palco e agli elettori: “Votate responsabilmente”

0
137

Venerdì 7 giugno, il giorno della chiusura della campagna elettorale. Ultimo appello agli elettori di Ariano Irpino per i due aspiranti sindaco arrivati al ballottaggio.

Chi può dimenticare la lunga notte di lunedì 27 maggio, quando dopo una giornata al cardiopalma, il sindaco uscente Domenico Gambacorta si è fermato ad un passo dalla vittoria al primo turno con il 48,67% ottenendo 7194 preferenze. O la lotta nella lotta sostenuta da Enrico Franza che dopo averla spuntata al 5Stelle Mario Iuorio è arrivato al 20,64% con 3051 voti.

Questo il dato di partenza, ma con il ballottaggio tutte le carte si sono mescolate nuovamente: i candidati hanno girato in lungo e in largo il Tricolle e questa sera la sfida conclusiva è stata nel cuore di Ariano, piazza del Plebiscito, sulla quale affaccia Palazzo di Città.

Primo a parlare il candidato Domenico Gambacorta. Programma da realizzare e cose già fatte. “Noi non siamo abituati a perdere” parte subito a tamburo e ancora: “Siamo gli unici a parlare seriamente di programma. A settembre partiranno i lavori dell’ex Giorgione grazie ai 12 milioni di euro finanziati”. Poi progetti per le periferie e le zone rurali, Universiadi, potenziamenti sulla sanità e infrastrutture.

Quindi Gambacorta passa ad attaccare il suo competitor e le due forze politiche (Lega e M5S). “Li accomuna solo il livore nei miei confronti” dice e chiude con un messaggio agli elettori: “Domenica votate responsabilmente. Vi chiedo la vostra fiducia per costruire insieme una nuova Ariano”.

Non tardano ad arrivare le risposte piccate di Franza che sul patto con Lega e 5Stelle chiarisce: “È un patto comune per il bene della città”.

A sostenere Franza sul palco anche il parlamentare dem, Umberto Del Basso De Caro. Poi l’aspirante fascia tricolore torna sui programmi. “Ambiente, sanità, trasparenza con un codice etico per affidare lavori ed evitare errori, cultura, servizi sociali, volontariato” spiega. E chiude: “È ora di cambiare, è tempo di nuovi occhi. Attraverso la vostra libertà di voto si sancirà una nuova era per Ariano”.