Separazione Distretto Calore Irpino, ora tocca alla Regione. Mascolo: “Finalmente soluzione concreta”

0
594
distretto_calore_irpino

Il Comitato Esecutivo, riunitosi nel pomeriggio del 27 luglio, ha accolto e condiviso le esigenze rappresentate nel corso dell’ultima assemblea distrettuale dello scorso 20 luglio. Ora Palazzo Santa Lucia dovrà procedere alla modifica dell’attuale composizione degli ambiti distrettuali.

Suddivisione del Distretto Calore Irpino, atto secondo. Con la Delibera N. 2 adottata dal Consiglio del Distretto guidato da Franco Damiano lo scorso 20 luglio si è avviato il processo per la separazione del Distretto Calore Irpino in due nuovi ambiti distrettuali: Distretto Irpino costituito da 116 Comuni della Provincia di Avellino e Distretto Sannita costituito da 78 Comuni della Provincia di Benevento.

Il Comitato Esecutivo, condividendo con il Distretto Calore Irpino l’esigenza dell’accelerazione dell’affidamento del Servizio Idrico Integrato nei due nuovi Distretti e l’efficientamento dei costi di servizio e ha inviato l’istanza alla Giunta Regionale della Campania che dovrà adottare una specifica norma di modifica della L.R. 15 /2015 con l’istituzione di due nuovi ambiti distrettuali.

«Un risultato storico ottenuto nel rispetto delle decisioni assunte dai territori» ha detto il Presidente Luca Mascolo al termine dell’assise. «Finalmente si offre una soluzione concreta a una matassa molto intricata che sia vantaggiosa per i cittadini della Provincia di Avellino e per quelli residenti nei comuni della Provincia di Benevento».