Sentenze pilotate, chiesto processo per 16: anche Mauriello

Sentenze pilotate, chiesto processo per 16: anche Mauriello

9 Giugno 2020

di Andrea Fantucchio – Corruzione in atti giudiziari, la Procura di Salerno ha chiesto il processo per sedici persone e tre aziende, finite nell’indagine Ground Zero 2, che si concentra sulla commissione tributaria regionale.

Fra gli imputati, per le quali è stato chiesto il rinvio a giudizio, ci sono l’ex autore Rai, Casimiro Lieto, e Antonio Mauriello, già membro del consiglio nazionale della giustizia tributaria a Roma.

Fra le contestazioni, addebitate a Muriello, l’accusa di aver consegnato diecimila euro a un altro magistrato tributario, Ferdinando Spanò, per emettere un giudizio favorevole a Enerimpianti, società possedeva la maggioranza delle azioni Sidigas Spa, azienda di distribuzione del gas che gestiva anche la squadra di calcio e basket. Enerimpianti e Sidigas non sono state oggetto di verifiche della magistratura salernitana e sono quindi estranee all’indagine. Anche Mauriello ha sempre respinto le accuse. Ora proverà a dimostrare la sua innocenza a settembre, quando lui e gli altri quindici imputati dovranno comparire davanti al giudice per le udienze preliminari. Il collegio difensivo è composto, fra gli altri, dagli avvocati Angelo Alessandro Sammarco, Raffaele Tecce, Camillo Cancellario, Marcello D’Auria, Michele Sarno, Pierluigi Tornassi, Mario Ianulardo e Federico Conte