Seid, suicida a 20 anni: “Sento gli sguardi schifati e impauriti per la mia pelle”

Seid, suicida a 20 anni: “Sento gli sguardi schifati e impauriti per la mia pelle”

5 Giugno 2021

“Ovunque io vada, ovunque io sia, sento sulle mie spalle come un macigno il peso degli sguardi scettici, prevenuti, schifati e impauriti delle persone”. Queste le parole scritte in una straziante lettera da Seid Visin, suicida a 20 anni. Il ragazzo è stato trovato senza vita nella sua casa a Nocera Inferiore. Trasferito in Italia dall’Etiopia all’età di sette anni, nel 2016 approdò nelle giovanili del Milan. Poi il Benevento e infine la militanza nel calcio a 5 con l’Atletico Vitalica.

L’Atletico Vitalica lo ha ricordato attraverso le parole del dirigente Antonio Francese con un post su Facebook: “Il tuo sorriso, il tuo indiscusso talento, la tua naturale e straordinaria predisposizione a dare del ‘tu’ alla palla restano impressi nella nostra mente. Vai via, come sei arrivato: lasciandoci attoniti, senza parole. Sei e resterai nella storia di ciascuno di noi, perché eterni sono i legami di chi vuol bene senza chieder nulla in cambio”.