Seconda Categoria, il Vincenzo Nigro di Bagnoli Irpino punta al salto di categoria

0
100

“Torno con l’entusiasmo di un bambino. Cercherò di conciliare il lavoro con il calcio, la società punta a vincere, sicuramente è importante, ma l’obbiettivo più grande è quello di divertirsi tutti insieme e io non vedo l’ora di iniziare”: queste le parole che accompagnano il ritorno di Vincenzo Bello, classe ’84, tra i pali del Vincenzo Nigro di Bagnoli Irpino.

Il pipelet torna a vestirsi di biancoceleste dopo tre anni e, insieme a Potito Chieffo, andrà a completare una batteria di numeri uno dell’altissimo potenziale.

A Bagnoli l’obiettivo è quello di puntare decisi al salto di categoria, dopo aver sfiorato nelle passate stagioni l’accesso alla Prima. Le novità partono dalla staff tecnico, dove l’allenatore/giocatore, Domenico Chieffo, sarà affiancato sullo scranno da Angelo Corrado, trainer ex Torelli e Castelfranci.

“Corrado sa come si vince, avendo conquistato lo scorso anno la promozione ai playoff”: ha affermato il direttore sportivo del club, Raffaele Rogata, che poi continua: “Sono convinto che questo sarà l’anno buono per la promozione. Abbiamo operato molto bene sul mercato, inoltre disponiamo anche di una squadra riserve, iscritta in Terza Categoria, che darà spazio ai più giovani”.

Tanti i volti nuovi, a partire dai graditi ritorni di Paolo Marrandino e di Domenico Nigro, fino ad Antonio Barbone (ex Torella dei Lombardi), passando per Toni Siconolfi, Alessandro Calzerano e per il giovanissimo attaccante Antonio Giugliano.

“Per ora il mercato è chiuso, ma restiamo alla finestra per qualche occasione”: ha concluso il diesse Rogata.

di Renato Spiniello.