“Se non mi accompagni a prendere la droga ti brucio l’auto”: arrestato

0
1468

È durata poco più di 24 ore la sottoposizione alla misura cautelare del “divieto di avvicinamento alle persone offese” per il 35enne di Sturno che – nella tarda serata di ieri – incurante dei divieti che gli erano stati imposti il giorno prima, è ritornato presso la casa degli anziani genitori. Non chiedeva ospitalità, ma un passaggio per Napoli, dove avrebbe dovuto acquistare droga. Quando ha capito che la sua richiesta non sarebbe stata soddisfatta, l’uomo ha finto di allontanarsi. Ma in realtà si è intrufolato all’interno dell’auto del padre, dalla quale ha poi telefonato ai genitori e minacciato di dare fuoco alla vettura.

Dopo aver intuito che erano stati allertati i Carabinieri, ha sottratto le chiavi (che forse gli sarebbero servite in un momento successivo) e ha cercato di allontanarsi. Ma la fuga è stata breve. In poco tempo il fuggitivo è stato rintracciato dai militari, che gli hanno trovato in tasca le chiavi rubate qualche minuto prima, prova schiacciante di quanto accaduto. Adesso l’indagato si trova presso la Casa Circondariale di Avellino in attesa dell’udienza di convalida. L’uomo tratto in arresto è persona sottoposta alle indagini e quindi presunta innocente fino a sentenza definitiva.