Scuole e Covid, le linee guida per il nuovo anno scolastico

Scuole e Covid, le linee guida per il nuovo anno scolastico

12 Settembre 2020

Scuola e Covid. Sono state introdotte delle nuove direttive dal comitato tecnico scientifico e dall’Istituto Superiore di Sanità in previsione dell’imminente inizio dell’anno scolastico.

Nell’eventualità che l’alunno abbia sintomi covid-compatibili come raffreddore, mal di gola o temperatura corporea superiore a 37,5, non deve assolutamente andare a scuola, e sarà il pediatra o il medico curante a decidere se è il caso di attivare una segnalazione all’ASL per far prescrivere il tampone.

Se un alunno dovesse risultare positivo al tampone, quest’ultimo verrà messo in quarantena insieme ai familiari e sarà cura dell’ASL gestire la terapia, avvertire la scuola e tracciare la rete dei contatti del positivo. Secondo le linee guida, almeno per i primi tempi, l’isolamento domiciliare sarà probabile per l’intera classe e il corpo docente. Non ci sarà la chiusura dell’istituto ma la sospensione delle lezioni nelle singole classi, a meno che il contagio non si espanda.  Sta di fatto, che l’unica autorità a stabilire chi dovrà effettuare tampone e quarantena sarà sempre e solo l’ASL.

Dopo un eventuale positività al tampone, ne dovranno seguire altri due nel giro di 24 ore per stabilire la negatività dell’alunno e permettere così a quest’ultimo di poter tornare a scuola. Mentre nel caso fosse positivo un docente, questi dovrà sottoporsi al tampone, e saranno considerati contatti stretti tutti gli studenti venuti a contatto con l’insegnante nelle ultime 48 ore.

In classe si dovrà rispettare il metro di distanza tra un banco e un altro, e ogni alunno dovrà indossare la mascherina. Stesso discorso per gli spostamenti, come quando si va alla mensa o al bagno. Se un alunno manifesta sintomi sospetti durante le lezioni verrà subito isolato dal referente Covid dell’istituto in un locale apposito ove aspetterà  l’arrivo dei genitori.

Grazie alla fornitura di 11 milioni di dispositivi al giorno, messi a disposizione dal Commissario Straordinario per l’emergenza Arcuri, verranno fornite a tutti gli alunni e personale scolastico le mascherine chirurgiche da utilizzare all’interno delle scuole.