“Scuole aperte primo obiettivo, dad sarebbe tragedia”. Covid, parla De Luca

0
2336

“Abbiamo 267 classi chiuse per focolai. Sessantasette a Napoli 2, 179 alunni positivi e 2.100 in isolamento persone. A Na1 37 classi, Asl Caserta 36, 8 Avellino, 7 Benevento, 48 classi a Salerno, Na3 64 classi. In questo quadro gli obiettivi fondamentali sono due: il primo non chiudere l’economia della nostra regione. E’ l’obiettivo a cui puntiamo, tenere aperte tutte le attività economiche, sociali e culturali nella nostra regione. Perciò dobbiamo vaccinarci tutti. L’altro obiettivo oggi e prioritario è tenere aperte le scuole, evitare di chiudere”.

Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nella sua consueta diretta social del venerdì. Ed ancora: “Pensare di richiudere tutto e mandare tutti in Dad sarebbe una tragedia”. “Abbiamo avviato la terza dose per il personale scolastico – ricorda De Luca – e, se completiamo per metà dicembre la vaccinazione per il personale scolastico, avremo creato la condizione essenziale per tenere aperte tutte le scuole”.

“Ieri abbiamo avuto 900 positivi, un tasso di contagiosità del 5,7%, e abbiamo fatto 28mila vaccinazioni, c’è una ripresa delle somministrazioni, finalmente. Se la situazione rimane questa, noi reggiamo. Ma bisogna essere rigorosi. L’obiettivo al quale tendiamo – sottolinea – è di tenere aperte tutte le attività economiche, sociali, culturali nella nostra regione. Per questo dobbiamo vaccinarci tutti”.

“Se la situazione resta questa, reggiamo ma per reggere dobbiamo essere rigorosi, qui più che in altre regioni d’Italia”.