Sant’Andrea di Conza, ecco la decima “Festa del Libro”. C’è anche Dario Vergassola

0
802

Talk, presentazioni, confronti, reading, musica, tradizioni gastronomiche. Tutto pronto a Sant’Andrea di Conza per la decima edizione della Festa del Libro in programma sabato 20 e domenica 21 agosto nei vicoli del centro storico. Domanim sabato 20 agosto alle 18.00, si apre con la fotografa e scrittrice Luisa Festa (La Cina degli anni ’90, Delta3 edizioni), Emma Barbaro (Mano Mozza, Edizioni Radici Future), Laura Piserchia (Flor de Loto, Fides Edizioni) e lo scrittore Michele Miscia (curatore de La Cina degli anni ’90). Modera il giornalista Giulio D’Andrea.

A seguire reading dell’attore Orlando Cinque (Romanzo Criminale – la serie, Il sindaco Pescatore tra i suoi lavori in tv) dedicato al drammaturgo August Strindberg. In serata alle 21.30 Dario Vergassola con “Storie sconcertanti”.

“Ritorno a Sant’Andrea di Conza dopo tre anni nei quali è successo di tutto – afferma Vergassola – . Ma siamo sopravvissuti, siamo vivi. Io nel frattempo ho scritto il libro “Storie vere di un mondo immaginario, cinque racconti dalle cinque terre”. Un atto di amore per la mia terra, la Liguria, ma in realtà i piccoli luoghi hanno tratti simili e grandi storie da raccontare. Dalla Liguria all’Irpinia, tutti noi dovremmo prenderci cura dei luoghi, dell’ambiente. Sabato porterò il mio mondo, storie divertenti e… sconcertanti”.

Orlando Cinque, inveve, dice: “Vengo per la prima volta a Sant’Andrea di Conza e mi affascina questo luogo di confine tra Campania e Basilicata. Abbiamo da poco terminato le riprese di “Briganti”, serie Netflix, prodotta da Fabula pictures, dove interpreto il ruolo di Pietro Monaco ed è stata una bellissima avventura con riprese in Basilicata, Puglia, Calabria e Lazio. Alla Festa del Libro leggerò un grande autore, August Strindberg, in un reading meditativo”.

Nei vicoli si potrà ammirare la straordinaria contaminazione di sapori, culture e arti che caratterizza Sant’Andrea di Conza grazie al progetto biblioteca vivente del Centro Sai-Msna di Sant’Andrea di Conza e a una selezione di mostre ed esposizioni curata dalla Pro Loco Terra di Sant’Andrea. Protagonisti, tra gli altri, il fotografo Antonio Bergamino, Mr Francesce, Mojo Tatoo & Art Gallery, Red Illustrator e Milena Nigro. Stand gastronomici per tutti i palati e i gusti con piatti tipici santandreani e irpini, selezione gourmet di salumi e formaggi, panini, specialità arabe, ucraine, bengalesi e africane. E ancora degustazioni di birra con Skapte e di vini irpini a cura di D Vin Vino di Taurasi.

Il 21 agosto, dalle 18.00, un dibattito letterario sul tema aree interne-fascia costiera. Modera Alfredo Picariello, giornalista. Gli ospiti sono: Antonio Carannante, assessore del Comune di Procida e scrittore, che presenta “Vagamente Procida – Guida inaffidabile sulle tracce dell’isola” (Graus Edizioni); Pasquale Gallicchio, scrittore e giornalista con “Il custode di Cotalonga” (Delta 3 Edizioni); Pasquale Chirico, sindaco di Teora, con “Beati monoculi” (Albatros). I tre si confronteranno sui libri come strumento per la promozione dei luoghi. Alle 20.00 il conduttore radiofonico e autore Stefano Piccirillo presenta “Una volta ancora – l’originale” (Guida Editori). Modera Francesca Fasolino Forcione, giornalista. Si chiude con la presentazione di “Eclissica” (Feltrinelli) di Vinicio Capossela. Sarà presente l’autore, intervistato dallo storico Erberto Petoia. Ingresso gratuito per tutti gli eventi della manifestazione.

L’intervento è co-finanziato dal POC Campania 2014-2020: Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e la cultura. Programma unitario di percorsi turistici di tipo culturale, naturalistico ed enogastronomico di portata nazionale ed internazionale. Quest’anno le manifestazioni, nell’ambito del progetto “Itinerari Irpini”, hanno il patrocinio di Procida Capitale italiana della Cultura 2022, dell’Università Federico II di Napoli, del Dipartimento di Studi Umanistici e dell’Osservatorio sulla governance per l’educazione al patrimonio culturale, artistico e paesaggistico.

Pompeo D’Angola, sindaco di Sant’Andrea di Conza “Una sfida impegnativa quella di ripartire con questo concept che coniuga cultura ed enogastronomia. Quest’anno abbiamo già vissuto momenti bellissimi, come il gemellaggio con Procida, che ora ospiteremo a Sant’Andrea, e con la Rassegna teatrale. Questo weekend saprà darci stimoli per il futuro. E poi continueremo subito con lo Sponz Fest”.

Promotore è il Comune di Sant’Andrea di Conza. Le associazioni partner: Associazione Michele Mariano Iannicelli, Centro studi A.M. Di Nola, Compagnia Teatro Novo, Proloco Terra di Sant’Andrea, Io voglio restare in Irpinia, Forum Giovani di Sant’Andrea di Conza, Archeoclub.