“Sanità irpina mortificata”. Sabato sit in della Lega al Moscati contro De Luca

“Sanità irpina mortificata”. Sabato sit in della Lega al Moscati contro De Luca

5 Settembre 2019

Alpi – Non solo il Governo giallorosso. Nel mirino della Lega irpina finisce anche il Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca. “Il governo regionale – dice Sabino Morano – si è distinto per una completa disattenzione nei confronti del territorio irpino a partire dalla sanità. Le ultime scelte, in particolare, quelle relativa ai manager, mortificano non poco la sanità irpinia. Poco serve elogiare alcuni nostri professionisti. Questo, da parte di De Luca, è solo fumo negli occhi”.

Per tutti questi motivi, sabato prossimo, alle 11, la Lega terrà un sit in davanti l’Ospedale Moscati di Avellino. “De Luca ha effettuato nomine importanti con una leggerezza inaudita”, dice Enrico Venezia, responsabile del Dipartimento Sanità della Lega. “La Regione Campania ha intenzione di risparmiare i costi della sanità sulla pelle dei cittadini. Guardate ad esempio le liste d’attesa. Sono enormi, non degne di una provincia civile. I nostri pazienti, inoltre, sono costretti, sempre più spesso, a curarsi presso altre regioni. Abbiamo fatto anche delle proposte per la riorganizzazione del Pronto Soccorso. Così come accade in altre regioni, si porebbe dar vita ad un’unica centrale operativa: guardia medica-118-Pronto Soccorso, così da smistare preventimanente i pazienti. Abbiamo proposto anche i centri diurni per anziani. Niente da fare, nessuno ci ascolta”.