San Guglielmo, a Montevergine arriva Sua Ecc. Bernardini

0
5

Il giorno 25 giugno 2014, in occasione della solennità di San Guglielmo, fondatore di Montevergine e Patrono d’Irpinia, si terrà nella Basilica Cattedrale del Santuario di Montevergine la tradizionale concelebrazione eucaristica, quest’anno presieduta da S. Ecc. Mons. Adriano Bernardini, Nunzio Apostolico in Italia e San Marino. San Gugliemo nacque a Vercelli intorno al 1085. Nei primi anni del XII secolo intraprese un pellegrinaggio verso Santiago di Compostella. Tornato in Italia, ne discese la Penisola, lungo la via Francigena, transitando per Roma e giungendo fino in Puglia. Si ritirò a vita eremitica sui monti tra la Lucania e la Campania, prima di arrivare a Montevergine, dove edificò una chiesa che dedicò a Santa Maria di Montevergine. Dopo aver avviato una comunità monastica sulle vette del Partenio, innalzò numerosi altri monasteri in Irpinia e buona parte dell’Italia Meridionale, in quel tempo sotto la dominazione normanna. Morì 1142 a S. Angelo dei Lombardi, nel monastero del Goleto, da lui stesso fondato. San Guglielmo fu proclamato patrono principale dell’Irpinia il 7 giugno del 1942 da Pio XII, in occasione dell’ottavo centenario della sua morte. Il processo di canonizzazione iniziò sotto il pontificato di Alessandro III (1159 – 1181); successivamente venne inserito nel Martirologio romano da Gregorio XIII (1572 – 1585); nel 1728 il culto venne diffuso al Regno di Napoli e solo il 24 agosto del 1785 esteso a tutta la Chiesa Universale. Le più antiche informazioni inerenti la vita, l’opera ed i miracoli compiuti dal santo sono contemplate nella Legenda de vita et obitu Sancti Guilielmi confessoris et heremite, un codice in caratteri beneventani ascrivibile al sec. XIII.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here