SALA STAMPA/ Verde è tornato: “Novellino ha saputo gestirmi”

SALA STAMPA/ Verde è tornato: “Novellino ha saputo gestirmi”

6 Maggio 2017

Dal Partenio-Lombardi, Claudio De Vito – Non segnava dal 28 febbraio contro la Pro Vercelli, anche allora su rigore. A distanza di due mesi, Daniele Verde è tornato a colpire salendo a quota otto in classifica marcatori e regalando un punto di importanza capitale per l’Avellino costretto ad inseguire il Bari a casa propria.

“Ma non è soltanto merito mio – ci tiene a precisare con umiltà il folletto biancoverde – ci abbiamo creduto tutti fino alla fine ottenendo un punto pesantissimo contro una grandissima squadra nonostante le assenze. Credo che il punto faccia piacere più a noi che a loro”.

Servirà il giusto spirito negli ultimi 180 minuti: “Un po’ di stanchezza può starci a fine stagione – ha ammesso Daniele Verde – ma se mettiamo in campo testa e cuore la fatica non si sente. Il derby? Personalmente è una partita che vivo azzerando tutto e che ha una storia a sé, giocheremo per la vita”.

Daniele Verde è tornato dopo un periodo in disparte. “Al mister va dato atto di avermi saputo gestire dopo la partita con il Novara mettendomi da parte – ha sottolineato il fantasista partenopeo – se ci sono compagni più in forma di me è giusto che giochino e poi ho avuto anche problemi al ginocchio ultimamente”.

Le voci di mercato sul suo conto sono sempre vive: “Non leggo i giornali, amici o colleghi mi riferiscono qualcosa – ha spiegato – ora come ora sono concentrato soltanto sulla salvezza che è la cosa più importante, a livello personale non sarebbe il massimo iscrivere a curriculum una retrocessione. Darò tutto per questa maglia poi tornerò a Roma e vederemo il da farsi”.