S. Potito, continua il ciclo di incontri “I linguaggi della crisi”

17 Agosto 2013

Continua il ciclo di incontri su “I linguaggi della crisi”, organizzato dall’Associazione “Amici del Museo del Lavoro”.
Dopo aver discusso delle crisi economiche in Italia dall’800 ad oggi ed essersi soffermati sul rapporto tra crisi economica e crisi politica, lunedì 19 agosto alle ore 18.30, nel giardino del palazzo del Comune di San Potito, è di scena il dramma della povertà, colto nei suoi aspetti più cogenti, come quello dei consumi essenziali. “Stringere la cinta: le diete forzate. Odissea nella povertà” è il titolo dell’incontro a cui parteciperanno Carlo Mele, Presidente Caritas Avellino; Gaetana Aufiero, Presidente Soci Coop Avellino e Luigi Tamburro, Presidente Banco Opere di Carità della Campania. Modera l’incontro Tina Galante, del direttivo dell’Associazione “Amici del Museo del Lavoro”. Sarà l’occasione per penetrare nell’universo più dolente della crisi che stiamo vivendo, ascoltando dai protagonisti dei presidi più esposti della solidarietà sociale come e quanto sono mutati i confini della povertà e quanto la crisi economica ha acuito la forbice delle disuguaglianze.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.