Ruberto: “Aree verdi, ho fatto screening con gli uffici”

0
1

“Aree a verde cittadine, quale futuro?”. È l’oggetto dell’interrogazione che il consigliere comunale Giordano ha rivolto all’assessore all’ambiente Giuseppe Ruberto. “Ho chiesto un resoconto sulle problematiche evidenziate al Servizio Verde Pubblico del Comune di Avellino – dice l’assessore – che, con nota del 3 settembre, ha affermato che tutte le aree menzionate, sottoposte a periodica manutenzione ordinaria in qualche periodo non si presentavano in buone condizioni manutentive in ragione della diminuzione degli interventi di taglio previsti dalla convenzione in corso con le imprese addette alla cura del verde pubblico. Oltre tutto – come ha chiarito il Dirigente competente – con le abbondanti piogge che si sono protratte fino alla fine di giugno si è avuta una continua ricrescita di erba che ha reso insufficienti gli interventi programmati. Prima della metà di ottobre – assicura Ruberto – saranno tuttavia eseguiti gli ultimi interventi di manutenzione ordinaria, peraltro già in corso in diverse aree a verde pubblico, a partire da quelle antistanti gli edifici scolastici”. “Le criticità evidenziate dal consigliere Giordano – prosegue Ruberto – sono, in ogni caso, ben note all’Amministrazione comunale che nei prossimi giorni adotterà due importanti provvedimenti finalizzati a migliorare il decoro e la fruibilità delle aree verdi cittadine. Anche ad Avellino vogliamo introdurre la possibilità per cittadini, associazioni di volontariato, imprese ed enti pubblici e privati di adottare spazi verdi di proprietà del Comune e di apporvi una targa che ne sponsorizzi l’affidamento. Il coinvolgimento e la responsabilizzazione dei cittadini e delle associazioni del nostro territorio rappresenta, a mio avviso, un metodo imprescindibile per una efficace azione di salvaguardia, manutenzione e valorizzazione del patrimonio di verde pubblico della Città di Avellino, corrispondente a circa 600.000 metri quadrati di superficie, che riveste un’importanza fondamentale per la qualità della vita urbana, sotto il profilo climatico-ecologico, urbanistico, paesaggistico e sociale. Un’ulteriore iniziativa della Giunta Comunale – conclude Ruberto – riguarderà l’utilizzo di lavoratori iscritti nelle liste di mobilità per la cura del verde pubblico. Con questi provvedimenti, a cui seguiranno a breve altre iniziative, contiamo di potenziare il sistema di manutenzione e gestione delle aree verdi pubbliche, pur in un contesto di difficoltà finanziaria del Comune, conseguente alla difficile congiuntura economica e ai continui tagli ai trasferimenti statali agli enti locali”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here