Rotondi: polizia geolocalizza cuffie Apple e incastra “topo” di appartamento

0
1107

E’ stato rintracciato e incastrato grazie alla geolocalizzazione delle cuffie Airpods che aveva rubato 10 ore prima, l’albanese di 49 anni, con numerosi precedenti, arrestato oggi dalla Polizia di Stato di Cervinara a Giugliano in Campania, popoloso comune dell’hinterland a nord di Napoli. L’uomo, la notte dello scorso 31 marzo, ha messo a segno un furto in un appartamento di Rotondi, in presenza del proprietario che stava dormendo, rubando, oltre alle cuffie Apple, anche un robot “Bimby”, denaro contante per 170 euro e altri effetti personali.

Il proprietario si + anche accorto della presenza del ladro in casa, ma questi, lo ha chiuso a chiave nella zona notte impedendogli di lanciare repentinamente l’allarme. Il ladro, inoltre, per impedire alla vittima di inseguirlo si è anche impossessato delle chiavi dell’auto della vittima, anche queste rintracciabili grazie a un altro dispositivo Apple, l’AirTag.

Quando la vittima del furto è riuscita a liberarsi e ad avvertire le forze dell’ordine, con l’aiuto del vicino di casa, del ladro non c’era più traccia. Gli investigatori della Polizia di Stato però grazie a una specifica applicazione, denominata “Dov’e'”, si sono messi sulle tracce del ladro e seguendo il segnale sono giunti alla sua individuazione. Oggi il gip di Avellino ha disposto l’arresto in carcere per l’albanese che è stato accompagnato nel carcere di Bellizzi.