Ristoranti: la crescita sul mercato oggi passa anche per la traduzione del menù

0
513

Superato il periodo negativo causato dalla pandemia da Covid 19, il quale aveva fatto segnare un crollo netto sul fatturato, oggi il mercato della ristorazione europea torna a vivere un periodo nettamente positivo.

A dirlo è lo studio Deloitte Foodservice Market Monitor 2022, secondo il quale il 2023 farà salire le vendite del Full Service Restaurant, ovvero della ristorazione tradizionale, del 5,7%.

In questo contesto di crescita e nuova apertura, il quale traina il settore del turismo e, di conseguenza, l’aumento dei clienti non italofoni seduti ai tavoli dei nostri ristoranti, diventa sempre più importante per i ristoratori che desiderano non solo essere competitivi ed imporsi nel proprio settore.

Offrire un menù multilingua diventa allora sempre più determinante per garantire un servizio completo e attento alle esigenze di ciascun cliente. Al giorno d’oggi per una carta di proposte in cui ogni voce risulti del tutto chiara e comprensibile è possibile sfruttare le risorse messe a disposizione dalla digital transformation.

Si tratta di soluzioni complete e innovative come il software gestionale di Qromo, che tra le sue funzionalità propone anche la traduzione del menù del ristorante in modo preciso, automatico e veloce.

Come funziona il menù digitale Qromo

 

Qromo è un servizio che aiuta i ristoratori a migliorare la presentazione del proprio menù attraverso l’utilizzo di una piattaforma altamente performante che, oltre a garantire una traduzione automatica in oltre 100 lingue, sempre perfetta e priva di errori, mette a disposizione numerose altre funzioni.

Personalizzabile al 100%, il menù digitale Qromo facilita da un lato il lavoro del personale, il quale si dovrà preoccupare unicamente della preparazione degli alimenti e della loro consegna ai tavoli o in modalità delivery, dall’altro la scelta e la prenotazione da parte dei clienti.

Accedendo al menu tramite il proprio smartphone, tablet o computer portatile, questi avranno la possibilità di visualizzarlo nella propria lingua madre, leggendo senza problemi le eventuali descrizioni e la lista degli allergeni. Individuati gli alimenti di proprio interesse, potranno procedere immediatamente alla prenotazione e al pagamento con carta, senza doversi alzare dal tavolo e fare la coda alla cassa.

Sfruttando questa piattaforma, il ristoratore potrà inoltre raggiungere facilmente, senza commissioni aggiuntive, i clienti interessati al delivery e all’asporto, i quali potranno prenotare direttamente da casa ciò di cui hanno bisogno.

Come creare e tradurre il menù con Qromo

 

La piattaforma è davvero semplice da utilizzare e permette di creare in pochissimi minuti il proprio menù ristorante, accompagnato da una dettagliata carta dei vini.

Per iniziare è sufficiente effettuare la registrazione, scegliendo tra le diverse opzioni disponibili, ossia “Menù” e “Plus”: la prima consente di creare un menù personalizzato multilingua, aggiungendo banner e logo, suddividendo i prodotti per categorie e impostando giorni e orari specifici nei quali rendere disponibili le pietanze. La soluzione Plus, invece, mette a disposizione anche le funzioni di ordinazione, pagamento, asporto e delivery.

Una volta completata la registrazione, la quale prevede la possibilità di usufruire di 30 giorni di prova, non si dovrà fare altro che implementare il proprio menù, scegliere le lingue in cui si desidera venga tradotto automaticamente, creare il QR Code, il quale potrà essere applicato sui tavoli del ristorante, ma anche sui volantini, per permettere ai clienti di accedere immediatamente alla piattaforma, e metterlo online.

I clienti non dovranno installare nessuna app per accedere al servizio e non avranno bisogno di effettuare la registrazione per procedere con l’ordine e il pagamento. Inoltre, cliccando sulla bandierina, potranno visualizzare immediatamente il menù nella lingua di preferenza.

L’uso del menù digitale multilingue Qromo permetterà quindi al ristorante di usufruire di una migliore gestione degli ordini e delle consegne, incrementando al contempo il livello di soddisfazione dei clienti.