Ristoranti e alberghi strutture cardioprotette: da Chiusano parte un progetto “salvavita”

Ristoranti e alberghi strutture cardioprotette: da Chiusano parte un progetto “salvavita”

19 Luglio 2021

La Safis Consulting – costituita nel 2020 dalla sinergia delle professionalità di SteaConsulting, società di consulenza per imprese del terzo settore, e la  Misericordia di Chiusano – promuove il progetto “salvavita” denominato “Strutture cardioprotette” che, da un lato prevede l’installazione di Defibrillatori “DAE” nei ristoranti e nelle strutture alberghiere e dall’altro la formazione del personale alla rianimazione cardiopolmonare e disostruzione delle vie aeree, al fine di far crescere una maggiore consapevolezza circa le tecniche di supporto alla vita garantendo quindi con maggiore sicurezza ai clienti.

I formatori della SafisConsulting S.r.l. sono impegnati da anni nella divulgazione delle manovre salvavita. Grazie al progetto PAD della Misericordia di Chiusano di San Domenico hanno formato 2000 studenti delle scuole secondarie di Avellino e istallati 7 defibrillatori in luogo pubblico.

“Ci tocca ancora tutt’oggi sentire notizie terrificanti di persone giovanissime colte da arresto cardiaco, come è successo qualche giorno fa al giovane 22enne originario di Avellino. Purtroppo questo tipo di eventi non possono essere diagnosticati in anticipo ma di sicuro la società moderna deve essere pronta ad intervenire per effettuare le manovre di rianimazione cardiopolmonare e fare di tutto per salvare la vita in caso di arresto cardiaco”.

OBIETTIVO DEL PROGETTO

L’intento è quello di sensibilizzare il personale addetto alla ristorazione affinchè abbia una rapida e competente reazione all’evento e che sia in grado di utilizzare i mezzi salvavita a sua disposizione. La sensibilizzazione della popolazione, la risposta immediata e  l’impiego di attrezzature idonee sono l’unica possibilità di aumentare la sopravvivenza nell’arresto cardiaco a breve, medio e lungo termine. 

La necessità è quella di far comprendere l’importanza di creare un luogo Cardio-Protetto attraverso il coinvolgimento dei protagonisti dei ristoranti e degli alberghi, diffondendo nella comunità la cultura dell’emergenza e l’importanza del Defibrillatore, da considerarsi un vero e proprio salvavita se, come dicono le statistiche, il suo corretto uso nei primi 3-4 minuti dall’arresto cardiaco può far salire le possibilità di salvezza fino al 70%.

L’apparecchio, infatti, rileva con un rapido elettrocardiogramma della vittima, la presenza di una aritmia mortale FV o TV sp , calcola i vari parametri ed applica la scarica necessaria per riportare il cuore al suo normale funzionamento.

STRUTTUTURA CARDIOPROTETTA

I corsi si terranno presso la sede del CDF Irc Comunità SafisConsulting in Palazzo De Francesco a Chiusano di San Domenico Via Pozzetto n° 15 a partire dal 30 luglio.

“Grazie alla collaborazione dell’amministrazione guidata dal Prof. Carmine De Angelis che provvederà all’accoglienza dei discenti e al ristoro giornaliero. Inoltre evidenziamo che oggi la Misericordia di Chiusano dona il defibrillatore alla comunità di Salza Irpina istallato davanti al Comune zona centrale e videosorvegliata grazie alla preziosa collaborazione del sindaco Luigi Cella, della consigliera Giovanna Ferullo e a tutta l’amministrazione comunale”.