Rifiuti – L’Italia condannata dall’Ue: interviene D’Ercole

0
3

Rifiuti: l’Italia condannata per la sciatteria della Campania. Una sentenza annunciata”. Così Francesco D’Ercole, capo dell’opposizione in Consiglio regionale e capolista del Pdl in Irpinia, commenta la determinazione della Corte di Giustizia dell’Ue che ha condannato l’Italia per il caso dei rifiuti nella nostra regione. “Innanzitutto, però – prosegue – è giusto sottolineare, anche per evitare possibili strumentalizzazioni, che i fatti per i quali la Campania è stata sanzionata, risalgono al 2007 ovvero un anno prima della nomina e, quindi, dell’arrivo di Bertolaso”. “Ma la sentenza dell’Ue – continua – non ci sorprende perché motivata da ragioni da noi, oggi, condivise e, ieri, più volte denunciate”.
“Né l’opposizione della popolazione, né gli inadempimenti contrattuali e neppure l’esistenza di attività criminali costituiscono casi di forza maggiore che possono giustificare la violazione degli obblighi derivanti dalla direttiva e la mancata realizzazione effettiva nei tempi previsti degli impianti”, scrive la Corte di Giustizia nella sentenza di condanna.
“Chi, in questi anni, ha seguito le battaglie dell’opposizione, sa che è proprio la mancanza di coraggio nell’affrontare tali questioni che contestavamo a Bassolino ed alla sua giunta, facendo anche balenare il rischio di una possibile condanna Ue. Ma – rileva ancora – tanto per cambiare, anche su queste nostre denunce Bassolino & c., hanno glissato e la condanna è arrivata, penalizzando, peraltro, non solo la nostra regione, ma l’Italia. Da oggi, gli antimeridionalisti di professione, avranno una ragione in più per screditare la Campania. Dov’erano Amendola e De Luca, quando tutto questo accadeva? Per fortuna – conclude D’Ercole – poi sono arrivati il Governo di centrodestra e Bertolaso ed hanno ripulito l’ex regio felix. E per nostra ulteriore fortuna, anche questo secondo durissimo (per la Campania, ovviamente) quinquennio bassoliniano a Santa Lucia, si è concluso. Ora penseranno i nostri corregionali a chiedere il pagamento della cambiale all’intero centrosinistra, mandandoli definitivamente a casa. Provvederà, poi, il centrodestra a rimettere le cose in ordine. Anche in Campania”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here