Rifiuti, è emergenza. L’appello di Foti agli avellinesi: “Non depositate l’umido”

0
5
raccolta-differenziata-comuni-rifiuti

Emergenza rifiuti in provincia di Avellino, la situazione versa ancora allo stallo dopo che nella mattinata l’incontro in Prefettura tra il prefetto Carlo Sessa e il numero uno di Irpiniambiente Nicola Boccalone è emerso un sostanziale nulla di fatto, rinviando così ogni decisione alla mattinata di domani quando la trattativa alla ricerca di una soluzione ottimale riprenderà in Provincia.

Intanto, dopo la lettera dei dodici sindaci che hanno chiesto un incontro urgente al Prefetto, anche il sindaco di Avellino Paolo Foti si muove, appellandosi al senso civico della città capoluogo.

“Preso atto che Irpiniambiente ha comunicato di essere impossibilitata al ritiro della frazione organica – scrive Foti in una lettera alla città – al fine di scongiurare la possibilità di problemi igienico sanitari, si fa appello alla popolazione di non conferire o depositare sul suolo pubblico la frazione organica (umido), fino a quando il servizio di raccolta rimarrà sospeso”.