Rieti biancoverde: la Curva Sud detta le linee guida dell’invasione

0
24

di Claudio De Vito – Tutta la passione per il lupo concentrata nel centro geografico d’Italia. Non hanno ancora il biglietto in tasca a causa dei ritardi in prevendita, ma i tifosi dell’Avellino si preparano ad invadere Rieti con ogni mezzo e con tanti decibel da sprigionare sugli spalti del “Centro d’Italia-Manlio Scopigno” a sostegno della squadra di Giovanni Bucaro.

“Siamo alla vigilia della nostra ennesima battaglia sportiva. Una rincorsa durata nove mesi. Ora siamo arrivati al dunque. Inutile fare appelli: l’importanza di questa partita è scontata. Quindi ci limitiamo a chiedere al popolo biancoverde la massima collaborazione”. Attraverso un comunicato diramato nella prima mattinata, la Curva Sud Avellino ha voluto trasmettere carica ma soprattutto trasmettere qualche istruzione una volta allo stadio.

“Pochi punti organizzativi: portare sciarpe e bandiere; lasciare la zona centrale del settore ai gruppi organizzati della sud; seguire i lanciacori. Per qualsiasi dubbio, problema legato ai mezzi di trasporto o biglietti siamo a vostra completa disposizione. Tutti a Rieti a sostenere il Lupo. Forza Popolo Biancoverde”. E’ il pensiero del tifo organizzato che anticipa la messa in vendita dei tagliandi – probabilmente sul circuito Etes – attesa per la tarda mattinata o per il pomeriggio.

Scontato il colpo d’occhio in tribuna “Vallesanta” dove saranno a disposizione dei sostenitori irpini provenienti da ogni parte d’Italia e anche dall’estero quattromila biglietti. Se, come pare, la Questura di Rieti lo riterrà opportuno questa mattina in sede di Gruppo Operativo per la Sicurezza, sarà aperta anche la tribuna “Terminillo” dove verrebbero sistemati i non oltre cinquecento sostenitori del Lanusei. Così facendo, la curva “Fioravanti” accoglierebbe altri mille supporters biancoverdi.