Riducono un giovane in fin di vita: arrestati per tentato omicidio

0
4

Roccabascerana – I Carabinieri della Compagnia di Avellino hanno arrestato questa mattina, dopo una notte di ricerche effettuate attraverso mirati posti di blocco, perquisizioni e con l’ausilio degli elicotteri, tre persone della provincia di Benevento. Si tratta di tre pregiudicati di Pannarano di 42, 52 e 22 anni, protagonisti di una spedizione punitiva che ha avuto luogo all’alba di questa mattina – erano circa le 3.30 – nel cortile dell’abitazione della vittima. Armati di mazze e spranghe hanno aggredito Francesco Pepicelli, un tossicodipendente di 26 anni. Secondo una prima ricostruzione il motivo del pestaggio risalirebbe ai giorni scorsi quando Francesco si era reso protagonista di un duro litigio proprio con il figlio di uno degli arrestati. Urla di spavento e di dolore hanno destato l’attenzione del fratello di Francesco, testimone oculare del barbaro pestaggio. Il giovane ha invano cercato di allontanare la banda di malviventi ma è stato immobilizzato sotto la minaccia di un coltello. Solo quando i tre sono fuggiti ha avuto la possibilità di lanciare l’allarme. La vittima è stata immediatamente trasportata presso l’Ospedale Rummo di Benevento dove si trova ora ricoverata nel Reparto di Rianimazione in gravissime condizioni. Contestualmente al ricovero i Carabinieri hanno aperto le indagini che si sono protratte per tutta la notte ed hanno portato oggi all’identificazione e all’arresto dei tre malviventi. Gli uomini si trovano attualmente reclusi presso il Carcere di Bellizzi Irpino. Sul loro capo pende l’accusa di tentato omicidio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here