Ricatto hot, i due arrestati domani davanti al Gip: accusati di estorsione

0
1861

MONTEMILETTO- Un’estorsione consumata e una tentata estorsione. Queste le accuse di cui devono rispondere un quarantacinquenne ed un ventiseienne di Montemiletto arrestati nella serata tra venerdì e sabato dai Carabinieri della Compagnia di Mirabella Eclano e della stazione di Dentecane, dopo che la loro vittima, anche lui originario della zona, aveva deciso di denunciare le richieste di denaro che i due gli avrebbero inviato minacciandolo di utilizzare i suoi contatti su siti hot. I due sono stati bloccati dai Carabinieri dopo un breve accenno alla fuga nella zona di Venticano. Ed è stato sequestrato il telefono usato per l’estorsione. Già gli era stata inviata dalla vittima una ricarica di 20 euro. La richiesta successiva molto probabilmente lo ha convinto a rivolgersi ai militari che hanno bloccato i due, recuperando il cellulare che era stato anche lanciato dell’abitacolo per sfuggire alla perquisizione. Sequestro convalidato dal pm della Procura di Benevento Giulio Barbato, come per la carta ricaricabile dove erano stati versati i 20 euro. Domani mattina entrambi dovranno comparire davanti al Gip del Tribunale di Benevento Vincenzo Landolfi per la convalida dell’arresto (i due sono sottoposti ai domiciliari) eseguito dall’ Arma. Sul telefono sequestrato ci saranno sicuramente accertamenti da parte della Procura.