Reti stradali, via libera alla terza corsia sull’Avellino-Salerno

0
1107

“L’attività della Regione si sta spostando sul terreno economico-sociale degli investimenti produttivi e del lavoro: tornare alla normalità significa anche e sempre di più tornare al lavoro e alla creazione del lavoro”.

Così il Presidente della Campania Vincenzo De Luca che nel corso del suo consueto appuntamento social del venerdì pomeriggio approfitta per fare il punto sul grande programma di investimenti pensato per la regione. “Si assommano – spiega l’inquilino di Palazzo Santa Lucia – fondi nazionali, europei e regionali in un tutto uno che ci porterà ad avere 15 miliardi di euro nei prossimi 4 anni. E’ stato approvato dai ministeri competenti un piano di investimenti di 1 miliardo e 600 milioni di euro per progetti presentati dalla Regione Campania: sulle reti stradali sarà investito 1 miliardo e 164 milioni: sono stati ammessi a finanziamento il collegamento autostradale tra la A1 verso il litorale di Capua, l’ampliamento a tre corsie del raccordo della superstrada Salerno-Avellino e il primo lotto della superstrada di collegamento veloce Contursi-Agropoli, una variante alla statale 18”.

Ma non finisce qui: De Luca parla anche di investimenti “che riguardano la sicurezza e l’adeguatezza della viabilità sulla Fondo Valle Lauro, la Fondo Valle Calore, la Fondo Valle Tammaro e la tangenziale delle aree interne”. “Oltre alle infrastrutture stradali – continua ancora il governatore – sono stati finanziati interventi sulle ferrovie regionali per 315 milioni”. Tra questi De Luca cita “60 milioni impegnati per l’eliminazione dei passaggi a livello sull’area storica Napoli-Salerno”.

Poi anche un “finanziamento statale da 115 milioni di euro per la diga di Campolattaro” per la quale la maggior parte dei fondi è stata stanziata proprio dalla Regione Campania. E poi ancora, un grande programma di investimenti che riguarda l’Eav: “Ci sono tre grandi progetti strategici. I primi 300 e passa milioni sono per la Linea 10 della Metropolitana, piazza Vittorio-piazza Cavour. Si tratta di un progetto presentato dal Comune di Napoli a Roma ma che vede l’ente regionale Eav come attuatore”.

E sempre da Eav arriva un bando da 300 milioni di euro per rifare la segnaletica della Circumvesuviana e per inserire la fibra ottica sulla linea ferroviaria. L’obiettivo è coprire con fibra tutta la regione. “Sono interventi che parlano del futuro e costruiscono il futuro, stiamo preparando una rivoluzione del trasporto pubblico locale” annuncia De Luca che non smette di parlare di nuovi investimenti come “il rifacimento della tecnologia e delle gallerie tra Castellammare di Stabia e Sorrento per portare la frequenza di treni sulla Costiera sorrentina da 24 a 12 minuti per ogni passaggio di treno. Iniziano i lavori alla stazione di Ercolano e parte la progettazione della funivia del Vesuvio. Ci sono 34 milioni per la viabilità in Costiera sorrentina e 62 milioni per la mobilità sostenibile in Costiera amalfitana. Un programma enorme che si aggiunge al programma di investimenti da un miliardo e 300 milioni che riguarda la rete ospedaliera”.