Regione – Vigneti alle cooperative che gestiscono beni confiscati, ora si può.

0
6
Maurizio Petracca
Maurizio Petracca

Assegnazione vigneti campani a giovani agricoltori e cooperative che gestiscono beni confiscati alle mafie, firmato il decreto regionale. Lo comunica Maurizio Petracca, presidente dell’VIII Commissione Permanente (Agricoltura, Caccia, Pesca, Risorse statali e comunitarie per lo Sviluppo) del Consiglio Regionale della Campania.

Sono circa novanta gli ettari sul territorio della Campania da assegnare e sui quali è possibile esercitare i diritti di nuovo impianto, tutti appartenenti alla Riserva Regionale e tutti presenti in aree a DOP (Denominazione di Origine Protetta).

“Il merito di questo provvedimento – commenta il presidente Maurizio Petracca – sta nel prevedere misure che potenzino una produzione importante per la Campania come quella vitivinicola e di immaginare di destinare le superfici vitate da assegnare a giovani agricoltori e ad associazioni impegnate nel contrasto alle mafie.

E’ evidente, perciò, il rilievo non solo economico dell’iniziativa, ma anche sociale. Come ribadito anche oggi in occasione della Giornata dell’Agricoltura che si è celebrata all’Expo di Milano, è ormai assodato come l’agricoltura, in Italia ed in Campania, stia diventando sbocco occupazionale per moltissimi giovani che vivono l’attività agricola in una dimensione sempre più imprenditoriale. Azioni come questa sono, perciò, di sostegno per chi ha deciso di mettersi in gioco per costruire il proprio futuro”.

Le domande, relative al decreto 98 del 14 settembre 2015, devono essere formulate secondo la modulistica e la tempistica pubblicata sul sito web www.regione.campania.it/agricoltura. Potranno essere presentate entro e non oltre il 25 ottobre prossimo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here