Regione – Riabilitazione e assistenza, discussione in Commissione

15 Ottobre 2013

Un tavolo di confronto permanente con il coordinamento delle associazioni rappresentative dei settori della riabilitazione e dell’assistenza socio-sanitaria per trovare soluzioni alle criticità sollevate in relazione ai pagamenti e ai limiti di spesa nell’ambito dello stanziamento di 20 milioni extrabudget già effettuato dal Presidente della Regione Campania Stefano Caldoro per l’intera area: è quanto è emerso dall’audizione che le Commissioni regionali II Bilancio e Finanze, V Sanità e Sicurezza sociale, VI Politiche Sociali, presiedute, rispettivamente, da Massimo Grimaldi (Caldoro-Presidente), Michele Schiano di Visconti (PdL) e Antonia Ruggiero (PdL), hanno tenuto stamani con i rappresentanti delle aziende operanti nei settori della riabilitazione e dell’assistenza socio-sanitaria. Nel corso dell’incontro, il coordinamento delle associazioni di categoria, che ha proclamato lo stato di agitazione e l’interruzione delle prestazioni il 3 ottobre scorso, ha sintetizzato le diverse problematiche che hanno messo in crisi il settore provocando disagi a carico degli utenti, tra le quali i mancati pagamenti relativi agli anni 2012 e 2013 della quota sociale a carico dei Comuni/utenti; la riduzione del volume delle prestazioni; la disapplicazione delle indicazioni delle Asl sulle prestazioni di fisiokinesiterapia e la contestuale riduzione delle risorse; la mancata possibilità di erogare, nell’ambito del tetto unico di struttura, le diverse prestazioni previste nella macroarea. “Questo Consiglio regionale, insieme con l’assessore Russo, ha dimostrato una forte attenzione politica sui temi della salute e delle politiche sociali, così come il Presidente Caldoro è tempestivamente intervenuto sulla problematica con lo stanziamento di 20 milioni extrabudget per il settore” – ha ricordato il presidente Schiano di Visconti – che ha aggiunto: “nell’ambito di esso, il tavolo regionale di confronto è pronto ad affrontare le diverse criticità e a sottoporle al commissario di governo per il proseguimento del piano di rientro dal debito della sanità e al sub commissario delegato affinchè si trovino le necessarie risposte a tutela dei pazienti”. “La problematica dei pagamenti relativi al 2012 è già praticamente risolta dal Decreto 35 del Presidente della Regione Campania che stabilisce il termine di trenta giorni entro cui la Regione potrà procedere ai pagamenti, una volta ricevuto il via libero del Ministero dell’Economia” – ha evidenziato il presidente Grimaldi – che ha aggiunto: “è nei fatti la volontà del Commissario di Governo Caldoro e di questa maggioranza regionale di dare risposte, nell’ambito dei vincoli cui la Regione è sottoposta per la prosecuzione del piano di rientro dal debito della sanità, ai cittadini che necessitano di tali prestazioni che spesso coincidono con le fasce deboli”. Sullo stesso tema la presidente Ruggiero (PdL) che ha evidenziato “il forte sforzo politico messo in campo da Giunta e Consiglio per garantire risorse alle politiche sociali e per finanziare il fondo per la non autosufficienza” e il consigliere Giovanni Baldi (PdL) che ha rimarcato “la necessità di garantire risposte chiare e certe ad un settore sul quale fa affidamento una elevata percentuale di cittadini spesso non autosufficienti che hanno bisogno di prestazioni continuative ed essenziali”. “La Regione Campania, con il Decreto del Commissario ad acta del 24 luglio scorso, ha inserito le nuove tariffe all’interno della programmazione dei tetti di spesa determinando una riduzione del 16% delle prestazioni erogabili che, insieme con gli aumenti tariffari, rischiano di determinare il blocco dell’assistenza” – ha detto il capogruppo del Pd Raffaele Topo – che ha aggiunto: “se per gli anni 2012 e 2103 va trovata una via di uscita per garantire aziende e assistiti, per il futuro il governo regionale dovrà garantire scelte politiche che pongano fine alla logica dei tagli ragionieristici e favoriscano la qualità e il livello delle prestazioni”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.