Regione – Politiche Sociali: pronti quattro workshop itineranti

0
3

Regione – Politiche Sociali: quattro workshop itineranti rivolti ai giovani volontari; previsti circa 3000 partecipanti. Prenderà il via venerdì 11 maggio prossimo a Caserta un ciclo di workshop itineranti rivolti ai giovani volontari impegnati nel servizio civile. Lo rende noto l’assessore regionale alle Politiche Sociali e Giovanili – con delega al servizio civile – Rosa D’Amelio. I workshop sono propedeutici alla Prima Convention regionale del Servizio civile che si svolgerà nel prossimo mese di giugno a Napoli. Il primo appuntamento si svolgerà nella sala consiliare della Provincia di Caserta venerdì 11 maggio 2007 alle ore 9.00. I successivi workshop si svolgeranno ad Avellino il 24 maggio, poi a Salerno il 31 maggio, infine a Benevento il 5 giugno prossimo. Durante i vari incontri è prevista la presenza di circa tremila volontari: 200 a Caserta, 300 ad Avellino, 400 a Salerno, 150 a Benevento, 1500 alla convention finale a Napoli. “La nostra è la regione con l’età media più bassa del paese – ha detto l’assessore D’Amelio – e questo rappresenta uno stimolo ulteriore per investire sui giovani del territorio. L’iniziativa dei workshop deriva da una nuova concezione delle politiche sociali, basata sulla coesistenza del welfare, della solidarietà e dello stesso servizio civile. I quattro appuntamenti rientrano nell’ambito dell’opera di promozione, informazione e monitoraggio sul servizio civile che abbiamo intrapreso da tempo. I workshop ci daranno la possibilità di individuare i lati positivi e le carenze dei progetti di servizio civile in base al confronto tra le varie esperienze dei volontari. Inoltre, l’iniziativa ci consentirà di evidenziare le numerose opportunità che il servizio civile offre ai volontari”. Per i workshop è prevista l’organizzazione di gruppi di lavoro, guidati da esperti del settore, che si confronteranno sui temi della ‘pace e cittadinanza italiana/europea’; ‘diritti, doveri e responsabilità dei cittadini’; ‘cittadinanza attiva e volontariato’; ‘esperienza, maturazione di competenze e professionalità’. Attualmente la Regione Campania fa parte, insieme all’Emilia Romagna e al Veneto, del gruppo di lavoro che da circa due mesi sta lavorando con l’Ufficio nazionale e la Consulta nazionale Enti del Servizio civile per definire le diverse competenze (nazionali e regionali) dopo il protocollo d’intesa Stato – Regioni del 2006 (che trasferisce alcune competenze agli albi regionali del Servizio civile). Insieme con i tecnici degli assessorati delle tre regioni, e’ impegnato un pool di esperti che dovrebbe completare i lavori entro un anno. In Campania gli Enti iscritti nell’Albo regionale del Servizio civile nazionale sono 321. La Regione ha investito 400milioni di euro nella promozione di interventi formativi per operatori chiave del Servizio civile. Entro fine maggio si conoscera’ il vincitore del concorso di idee ‘Vince chi slogan’, bandito dall’assessorato alle Politiche sociali fra i giovani campani dai 18 ai 28 anni, per individuare uno slogan a beneficio del Servizio Civile nazionale in Campania. Le domande pervenute finora, che saranno giudicate da una commissione di valutazione di 5 persone presieduta da Luisa Cavaliere, sono oltre 540.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here