Regione, dimissioni Mastursi: De Luca convoca la maggioranza a Palazzo Santa Lucia

Regione, dimissioni Mastursi: De Luca convoca la maggioranza a Palazzo Santa Lucia

10 Novembre 2015

“Questa mattina è stata accolta la richiesta di dimissioni del dottor Carmelodimissioni che ha segnalato, dopo questi primi mesi di lavoro l’impossibilità di coprire contemporaneamente il ruolo di responsabile politico dell’organizzazione del Pd regionale a fronte di un impegno sempre più rilevante in vista delle prossime amministrative, e un ruolo istituzionale del tutto assorbente per il carico di lavoro e i ritmi di attività impressi dalla nuova amministrazione in tutte le politiche di settore. Si ringrazia pertanto il dottor Mastursi per la collaborazione e il lavoro intensissimo di questi mesi”.

Così si legge in una nota dell’Ufficio stampa della Giunta regionale.

Sulla linea da adottare come coalizione, sul caso delle dimissioni del capo segreteria del presidente Nello Mastursi e sulle priorità programmatiche da realizzare si riunirà nel pomeriggio la maggioranza a Palazzo Santa Lucia.

Al summit parteciperà anche il Governatore Vincenzo De Luca, i più stretti collaboratori del presidente e i capigruppo regionali di Pd, Psi, Cd, Campania libera e altre liste del centrosinistra.

Intanto, dopo le dimissioni di Mastursi monta la polemica.

“Il Presidente De Luca spieghi cosa sta accadendo in Regione Campania. È una questione di trasparenza e di correttezza nei confronti dei cittadini e delle cittadine campani”.

Lo dichiara il capogruppo a Montecitorio di Sinistra Italiana Arturo Scotto, commentando le dimissioni del capo segreteria di De Luca Nello Mastursi.

“Quanto accaduto ieri – conclude l’esponente di Sinistra Italiana -, è un fatto molto serio e da non sottovalutare, visto che è aperta un’indagine della magistratura”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.