Regione – Bilancio 2007, l’opposizione denuncia: “Ecco i privilegi”

0
2

Regione – “Una Befana amara ed ingiusta che porterà ai cittadini della Campania ticket sui farmaci e povertà, mentre al centrosinistra privilegi e prebende”. Sono le bordate dei consiglieri regionali di An Francesco D’Ercole, Salvatore Ronghi, Pietro Diodato, del coordinatore regionale del partito di Fini Mario Landolfi e del senatore Francesco Pontone nel corso di una conferenza stampa. Il Vicepresidente dell’Assemblea regionale Ronghi ha rappresentato il giudizio degli esponenti dell’opposizione sul bilancio 2007, approvato il 30 dicembre scorso dalla maggioranza di centrosinistra, mostrando agli organi di informazione due ‘calze’ della Befana: una piccolissima destinata ai cittadini campani e contenente “ticket sui farmaci, disoccupazione e povertà”, l’altra, grande, contenente “privilegi, prebende e clientele per la Giunta Bassolino e i consiglieri regionali del centrosinistra”. “Il centrosinistra campano ha approvato un Bilancio che non prevede alcunché in termini di sviluppo e di occupazione ma solo sprechi, prebende e clientele a suo favore” – ha spiegato il capogruppo D’Ercole, secondo il quale “non c’è alcuna traccia di rigore e di morale in un documento contabile pensato esclusivamente per servire particolarismi, localismi e clientele di bassa lega, mentre ai cittadini si impone di pagare il ticket sui farmaci e sulle visite specialistiche”. “Il centrosinistra ha approvato 160 ordini del giorno destinati a finanziare associazioni, piazze e feste varie per un totale di circa sessanta milioni di euro – ha denunciato Ronghi – la stessa cifra che la Regione dovrebbe ricavare dal ticket sui farmaci”. Il consigliere Pietro Diodato ha sottolineato la “clandestinità del bilancio approvato dal centrosinistra” e ha reso noto che “dal prossimo anno, An pubblicherà sul proprio sito internet il documento contabile proposto dalla Giunta e tutti gli emendamenti presentati con l’indicazione dei proponenti. Ciò – ha spiegato Diodato – al fine di consentire ai cittadini della Campania di verificare puntualmente chi propone cosa nella spesa delle risorse regionali”. Il coordinatore regionale di An Landolfi, nel ringraziare il Gruppo regionale “per la dura e intelligente opposizione portata avanti sul bilancio e su tanti altri provvedimenti”, ha evidenziato che “non c’è un solo intervento nel documento contabile che tenti di invertire la tendenza negativa della Campania risolvendo i suoi problemi strutturali. Se il bilancio è l’espressione della politica di una maggioranza, da questo documento emerge con tutta la sua forza l’incapacità del centrosinistra a dare vita ad un progetto di sviluppo della regione” – ha evidenziato l’ex Ministro delle Comunicazioni”. Gli esponenti di An hanno esposto numerosi cartelloni elencanti i numeri del Bilancio 2007, “un vero e proprio mercato dove il centrosinistra ha dato spazio a clientele, bufale e sprechi di ogni genere” – hanno spiegato: “per fondazioni e associazioni, onlus, piazze, spettacoli di diversa natura, è prevista una spesa di 55.686.000,00 euro; di cui 26.013.000,00 euro destinati al territorio casertano, 18.900.000,00 euro a Salerno, 9.180.000,00 a Napoli, 1.183.000,00 a Benevento e 410.000,00 euro ad Avellino”. “Il totale della spesa degli ordini del giorno è pari a 4.782.400,00 euro; nel Collegato al bilancio, inoltre, sono previsti altri 4.782.400,00 euro così ripartiti: 1.000.000,00 euro alla società di navigazione del trasporto rifiuti dalle isole Medmar; oltre 1.500.000,00 euro nel ‘triangolo’ Afragola, Calandrino e Frattamaggiore; 302.400,00 euro per al vigilanza ambientale per un anno in piazza San Vitale e piazza Italia; 1.500.000,00 euro nel circondario di Sessa Aurunca e per iniziative varie”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here