Rapper sparato a Contrada, chiesti più di sei anni in Appello

Rapper sparato a Contrada, chiesti più di sei anni in Appello

25 Gennaio 2021

Sono stati chiesti sei anni, due mesi e venti giorni di reclusione per un diciannovenne di Contrada accusato di aver sparato e ferito il rapper Federico Petrone (difeso dall’avvocato Nobile Viviano). Tre anni e due mesi la richiesta per il co-imputato. La requisitoria è stata pronunciata nel processo di Appello.

Il gup presso il tribunale del capoluogo irpino, Paolo Cassano, al termine del rito abbreviato aveva stabilito 3 anni e 8 mesi per il 19enne e 1 anno e 10 mesi per il coimputato. La Procura, in Appello, ha chiesto la riqualificazione del reato di lesioni gravissime in tentato omicidio. La difesa è affidata, fra gli altri, agli avvocati Michele Scibelli, Lorenzo Addivinola, Enrico Matarazzo, Rolando Iorio, Marina Pierro, Nello Pizza e Pasqualino Del Guercio Pasqualino Del Guercio e Giuseppe Di Gaita.