Raccolta rifiuti: Comune e Irpiniambiente varano la rivoluzione di Pasqua

0
18

Comune di Avellino e Irpiniambiente al lavoro per rivoluzionare il sistema di raccolta di rifiuti: via i cassonetti dalle strade in favore del porta a porta per raggiungere, entro gennaio 2018, il 65% di raccolta differenziata (al momento il dato è drammaticamente fermo al 35%).

Il nuovo piano è fortemente voluto dall’Assessore all’ambiente del Comune di Avellino Augusto Penna che ha incontrato il manager di Irpiniambiente, Nicola Boccalone, per definire il nuovo piano che dovrebbe entrare in vigore entro settembre, ma già da dopo Pasqua partirà la campagna di informazione per rendere edotti i cittadini.

Boccalone si è detto molto fiducioso: “La sfida coinvolgerà l’intera comunità, ci auguriamo di arrivare quanto prima ad un livello medio di raccolta differenziata pari a quella della Provincia così da rimanere entro i limiti di legge.”

Prevista anche una fase transitoria durante la quale i cittadini del capoluogo potranno abituarsi al nuovo processo di raccolta rifiuti che, oltre ad alzare la percentuale di raccolta differenziata, abbasserà i costi di smaltimento, permettendo un notevole risparmio in bolletta per i contribuenti, e renderà la città libera dai cassonetti.