Questura Benevento ancora senza medico. De Lieto: “Gli operatori di Polizia hanno diritto al medico”

Questura Benevento ancora senza medico. De Lieto: “Gli operatori di Polizia hanno diritto al medico”

13 Marzo 2021

Che la Questura di Benevento da oltre sei mesi è priva del medico del Corpo ormai è cosa risaputa, che a questa incresciosa problematica l’Ente preposto sopperisce con l’invio in missione oraria presso l’Ufficio Sanitario della Questura di Benevento di 3 medici in forza ad altre Questure è altrettanto risaputo, come pure è risaputo che la missione dei tre medici è stata organizzata per un totale di 6 presenze al mese ed in taluni casi si è verificato che il medico non si è presentato, sebbene comandato in servizio di missione, con conseguente disagio creato agli operatori di Polizia.

“Questa situazione – a giudizio del Libero Sindacato di Polizia, (LI.SI.PO.) ha dichiarato il Segretario Generale Antonio de Lieto – è assurda”.

“Certamente il Coordinamento Sanitario per le Regioni Campania, Molise, Puglia e Basilicata con sede a Napoli (quale Ente preposto) è a conoscenza dell’incresciosa situazione e, al riguardo, il LI.SI.PO. – ha proseguito de Lieto – si chiede: come mai ad oggi non vi è stata alcuna risoluzione della predetta problematica che affligge gli operatori della Polizia di Stato della Questura e degli altri Uffici di Polizia della provincia di Benevento? I poliziotti della provincia di Benevento hanno diritto ad avere il medico della Polizia di Stato di riferimento come tutti gli altri poliziotti di altre province d’Italia”.

“E’ necessario assegnare senza ulteriore ritardo il medico alla Questura sannita. E’ impensabile che in piena emergenza sanitaria ancora non si è provveduto a tale assegnazione, tutto ciò, a giudizio del LI.SI.PO. è semplicemente inconcepibile.  Il LI.SI.PO. – ha concluso de Lieto – considerate le  particolari doti del Dirigente Superiore Medico del Coordinamento Sanitario sopra indicato, si augura che il predetto Dirigente venga trasferito ed assegnato ad altro prestigioso incarico”.