Pugni, schiaffi e ferita da coltello alla ex: la Procura chiede il processo

0
665

ALTAVILLA- Citazione diretta a giudizio per un cinquantenne di Altavilla Irpina accusato di lesioni e minacce alla sua ex compagna e resistenza e oltraggio ai Carabinieri che erano intervenuti per salvare la donna da più gravi violenze da parte dell’uomo con cui aveva un rapporto sentimentale. Il provvedimento firmato dalla Procura di Avellino sarà discusso il prossimo 15 maggio davanti al giudice monocratico nel corso di un’udienza predibattimentale.

L’uomo, difeso dal penalista Alberico Villani, è gravato per questa vicenda da un divieto di avvicinamento alla parte offesa. La vicenda così come ricostruita dai Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, era avvenuta nella serata dello scorso ventisei dicembre nel comune della Valle del Sabato. Il rifiuto della sua ex compagna ad avere un rapporto sessuale con lui, aveva scatenato una reazione violentissima, prima calci e schiaffi e anche il tentativo di ferire la donna con un coltello da cucina.

Tutto scongiurato dall’intervento dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Avellino, che avevano bloccato l’uomo, che neanche di fronte ai militari aveva desistito nel suo comportamento violento, cercando di aggredire gli stessi Carabinieri intervenuti. Infatti non solo gli intimava di andare via in modo, dicendo frasi del tipo: questa è casa mia e faccio quello che voglio. Ma poi li spintonava e cercava di colpire, fino a quando non era stato immobilizzato.