Pugliesi… fa un regalo ai Pugliese. Avellino-Rimini è sempre 1-1

0
59

AVELLINO: Cecere, Moretti, Riccio (26’ st Cinelli), Puleo, Allegretti, D’Andrea, Fusco (34’ st Criaco), Leone ( 1’ st Boudianski), Masiello, Leon, Danilevicius
A disp: Tagliatatela, Rastelli, Biancolino, Russo All: Colomba

RIMINI: Pugliesi, Bravo, Porchia, Trotta, Ricchiuti, Milone, Valiani (31’st Moscardelli), Motta (49’st Di Loreto), Caracciolo (13’ st Tasso), Baccin, Cascione
A disp: Dei, Mastronicola, D’Angelo, Di Fiordio All: Acori

ARBITRO: Gava di Conegliano Veneto
ASSISTENTI: Miliardi – Sacco
RETI: 45’ pt Ricchiuti (R), Moretti 18 st (A)
AMMONITI: Leone e Danilevicius (A)
ESPULSI: Leon (A)
ANGOLI: 4 a 6
RECUPERO: 1’(PT) 5’ (ST)

L’Avellino non riesce a conquistare l’intera posta in palio contro il Rimini. La formazione biancoverde, conquista un solo punto e non riesce a tirarsi fuori dalle zone basse della classifica. Soltanto un’ invenzione di Moretti salva la truppa irpina, che mostra per l’ennesima volta grandi carenze nel reparto arretrato. Nel marasma della truppa di Colomba, ha brillato la stella di Viktor Boundianski. Il giocatore ucraino ha fatto vedere buone cose e potrebbe essere un elemento molto utile in futuro. Un giocatore in grado di costruire e distruggere, di eseguire ed impostare. Un elemento, che insieme ai vari Biancolino, Ametrano e Millesi, potrà dare quel tocco di qualità in più ad una squadra che, con il coltello tra i denti, dovrà tirarsi fuori dai bassifondi della classifica. Dopo le prime fasi di studio, gli ospiti passano all’attacco. Al 17’ è il Rimini a rendersi pericoloso: Motta salta D’Andrea, giunge in area e calcia a rete. La sfera si spegne alta sulla traversa difesa da Cecere. Pronta la risposta della formazione biancoverde: Leon recupera palla al limite d’area e dopo aver percorso sessanta metri con la sfera al piede fa partire un gran tiro di sinistro che si spegne di poco distante dalla porta difesa da Pugliesi. Al 23’ è nuovamente l’Avellino a provarci. Triangolazione D’Andrea – Fusco. Il centrocampista salernitano calcia dai venticinque metri, il suo fendente viene deviato in angolo dalla retroguardia biancorossa. Due minuti dopo triangolazione Leon – Allegretti, il numero 10 irpino allarga la sfera sulla sinistra a Moretti che calcia dal limite, ma il suo tiro si spegne sul fondo. Al 28’ sono nuovamente i padroni di casa a provarci. Puleo recupera di testa una palla vagante, sulla sfera si avventa Riccio che serve Allegretti. Il fantasista biancoverde salta un uomo e tira a girare dal limite, ma la sua conclusione viene respinta dal portiere. Al 30’ Motta salta D’Andrea e si invola in area, ma il suo tentativo è da dimenticare. Al 39’ i lupi restano in dieci per l’espulsione di Leon. Nell’ultimo minuto della prima frazione di gioco gli ospiti trovano la rete del vantaggio. Trotta mette la palla al centro. D’Andrea si fa scavalcare dalla sfera, l’accorrente Ricchiuti senza esitare mette alle spalle di Cecere. L’Avellino non ci sta a perdere e nella ripresa, pure in inferiorità numerica, cerca di ottenere sin dai primissimi minuti la rete del pareggio. All’8’ è Moretti a provarci dalla lunga distanza, ma la sua conclusione finisce alta sulla traversa. Due giri di lancette ed il terzino casertano va nuovamente alla conclusione su suggerimento del neo entrato Boundianski, ma ancora una volta la mira è imprecisa. Tre minuti dopo, Allegretti cede la palla a Danilevicius, che fa da sponda per Fusco, il centrocampista salernitano tenta la conclusione dal limite, ma la conclusione è debole e si spegne tra le mani di Puglisi. L’Avellino ci crede ed al 18’ trova la rete del pareggio. Allegretti batte un calcio d’angolo all’indietro per Moretti, che dopo aver fatto le prove generali qualche minuto prima, con un tiro dalla lunga distanza pesca il Jolly e porta il risultato in parità. Bello il tiro per la precisione e la potenza, ma il numero uno del Rimini è sembrato alquanto sorpreso dalla bordata. Al 27’ l’Avellino potrebbe riportarsi a sorpresa in vantaggio. Moretti dalla sinistra lancia Cinelli, che pesca Fusco. Il centrocampista di Mariconda tutto solo davanti a Puglisi spara alto. Il Rimini ci prova nei minuti finali con Moscardelli e Motta senza fortuna. Lupi attesi da due test di fuoco contro Arezzo e Mantova, due formazioni quotate che mirano ad un posto al sole. Con cuore, grinta e carattere l’Avellino dovrà cercare di uscire indenne da questa doppia sfida e conquistare punti importanti in chiave salvezza. (Sabino Giannattasio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here