Provincia, il gruppo consiliare Pd: “Alle liti anteponiamo le risposte ai cittadini”

0
1000

“Le elezioni del 18 dicembre 2021 hanno sancito inequivocabilmente la vittoria di Rino Buonopane alla guida della Provincia. Questo è il dato politico e anche aritmetico”.

Lo scrive, in una nota, il gruppo consiliare del Partito Democratico alla Provincia di Avellino.

“Il TAR, accogliendo parzialmente la richiesta dei ricorrenti, non ha certamente dichiarato attribuzioni di voti sbagliati ma ha ritenuto irregolare l’esercizio del voto a due consiglieri che ne avevano diritto pur essendo in ospedale, per altro autorizzati su disposizione dell’ufficio elettorale e di segreteria generale nominati dallo stesso Biancardi”.

“Le dichiarazioni scomposte del gruppo D’Agostino-Picone, sulle quali ci soffermiamo solo per evidenziarne l’isterismo e l’immaturità politica, hanno cercato di far apparire poco trasparente o addirittura irregolare la nomina del vice presidente nella persona del sindaco Costantino Giordano, avvenuta regolarmente in data 26/4/22, firmata digitalmente e protocollata elettronicamente con contestuale notifica all’interessato a mezzo PEC”.

“Il prosieguo della vicenda giudiziaria è all’esame del Consiglio di Stato e ne attendiamo l’esito con fiducia e rispetto”.

“In attesa, il gruppo del PD, rinnova al Presidente Rino Buonopane la massima fiducia e il totale sostegno, esprimendo grande apprezzamento per il lavoro svolto in questi quattro mesi che, viste anche le reazioni di parte dell’opposizione, ha toccato corde molto sensibili in settori nei quali si erano addensate sacche di potere e di “gestione” molto lontane dalla ricerca del bene comune e dal servizio al territorio”.

“Il gruppo del PD continua ad essere impegnato per sviluppare i progetti e i programmi tracciati dal presidente Buonopane, nella responsabilità di chi antepone le risposte ai cittadini piuttosto che liti e sterili contrapposizioni”.

“Augura, infine, buon lavoro al Vice Presidente Giordano, nella consapevolezza che per le prossime settimane, la guida dell’ente è affidata in mani laboriose ed equilibrate”.