Promozione/ Playoff: il Grotta è fuori dai giochi, rimonta Eclanese al fotofinish

0
8

Partita rocambolesca al “Romano” di Grottaminarda, alla fine la spunta l’Eclanese che, nel momento migliore, finisce nel baratro, salvo poi risorgere dalle sue ceneri anche per via di un black out grottese. Il team di Mirabella (quarto nella regular season a fronte del terzo posto del Grotta) affronterà nella finale del Girone C di Promozione il Paolisi, uscito sconfitto dallo spareggio per accedere direttamente in Eccellenza per mano dell’Audax Cervinara.

Il primo tempo è dei ragazzi di Casale, l’Eclanese si mette in mostra solo grazie al gran piede di Cinque che, su una delle punizioni calciate, chiama Leone al volo per sventare in angolo. Il Grotta è più frizzante, clamoroso al 12’ un pallonetto sbagliato da Torsiello su lancio di Squarciafico, era solo dinanzi al portiere. Al 33’ giunge il vantaggio dei locali, staffilata dai 30 metri di Calabrese su calcio di punizione, la sfera va a baciare il palo e si insacca. Gran gol. Galvanizzati i grottesi, al 39’ è bravo Grasso a mettere una pezza su una incursione di Torsiello. Ancora la punta giallorossa consegna la sfera tra le braccia del portiere Caruccio dopo un errato disimpegno della difesa dell’Eclanese.

Nella ripresa gli ospiti scendono in campo con un altro piglio e dopo 5’ pareggiano, Cinque rilancia un pallone in piena area avversaria, la retroguardia del Grotta cincischia non riuscendo a spazzare, venendo punita da una zampata del centrocampista Avallone. Corre ai ripari Casale, Viscovo per Grillo e Amabile per Calabrese, il primo va a fare l’esterno basso di sinistra, in mediana da destra Martino, Amabile e Squarciafico. Proprio Amabile ci prova dalla distanza ma Caruccio si distende e para agevolmente. Nella coda fuochi d’artificio, all’ 80’ bello spunto di Tranfa sulla sinistra, cross per Martino che di testa gonfia la rete senza nessuna difficoltà. Era il miglior momento per l’Eclanese, sembrava tener in pugno la gara. L’episodio dell’87’ è però decisivo, viene fischiato un fallo in area grottese per intervento su Avallone, l’arbitro D’Urso decreta il penalty che Pino Guardabascio va a realizzare, 2-2. Ci sarebbero i supplementari ma Grotta si suicida, al secondo dei 4’ di recupero Cinque pennella per l’altro Gurdabascio, il difensore Gianluca, zuccata e il clamoroso ribaltone si concretizza, Leone è battuto per la terza volta. L’Eclanese prosegue il suo cammino, per i giallorossi quest’ anno il sogno si interrompe prima.

Grotta – Eclanese 2-3

33’ Calabrese (G), 50’ Avallone (E), 80’ Martino (G), 87’ rigore Pino Guardabascio (E), 92’ Gianluca Guardabascio (E).

Grotta (4-3-1-2) Leone; Capone, Antonio Cioffi, Capossela, Calabrese (64’ Amabile); Martino, Squarciafico, Grillo (58’ Viscovo); Bizzarro; Tranfa, Torsiello. A disposizione: En Namli, Villanova, Napolillo, Esposito, Luigi Cioffi. All. Casale.

Eclanese (4-3-3) Caruccio; Grasso, Sanseverino, Gianluca Guardabascio, Befaro; Coppola, Cinque, Avallone; Garzone (79’ st Shwertz), Pino Guardabascio, Ruggiero. A disposizione: Possemato, Bellofatto, Lo Conte, De Gruttola, Porciello, Di Rienzo. All. Bozzi.

Arbitro: D’Urso di Salerno.

Assistenti: Magliacane – Izzo di Torre del Greco.

Ammoniti: 17’ pt Squarciafico, 16’ st Befaro, 32’ st Torsiello, 36’ st Capossela.

Di Lucio Ianniciello.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here