Prima Categoria – Il Centro Storico si riscatta e chiude il 2015 in testa

Prima Categoria – Il Centro Storico si riscatta e chiude il 2015 in testa

23 Dicembre 2015

Riscatto doveva essere e riscatto è stato. Nell’ultima gara del 2015 col Casamarciano la vittoria è arrivata sì, ma che fatica! Subito alla prima azione cambia il match: D’Argenzio approfitta di uno svarione difensivo e De Riggi P. gli frana addosso, per l’arbitro non ci sono dubbi, rigore ed espulsione del portiere che lascia i suoi per tutta la gara in dieci; nessun cambio per gli ospiti, va Barone in porta che incredibilmente para il penalty calciato da Parente. Barone poi al 6’ si ripete sul tiro a volo di De Luca da pochi passi. Il Casamarciano si riorganizza e al 14’ Evangelista è costretto a salvare in uscita su Esposito e poi al 21’ Caliendo da fuori, tiro di poco a lato. Nell’azione successiva, però, il Centro Storico passa: cross dalla destra di Cipolletti che pesca in area D’Argenzio che di testa la piazza nell’angolino a destra del portiere, è 1-0. Gli ospiti subiscono il colpo e un minuto dopo D’Argenzio pesca De Luca in area, il cui sinistro, però, va fuori. Gli avellinesi di De Luca provano a cercare il raddoppio prima dell’intervallo e al 37’ Guerriero con un bolide da fuori ci va vicino. Finisce così il primo tempo.

Neanche il tempo di cominciare la ripresa e il Centro Storico trova il raddoppio con Guerriero, abile ad approfittare della porta mezza sguarnita con un bel destro a scavalcare dalla distanza. Dovrebbe essere il gol che chiude i giochi ma invece il Casamarciano, seppur in inferiorità numerica, dopo il palo colpito da D’Argenzio, trova la forza per reagire con Esposito Ani. che accorcia al 7’st con un tiro deviato leggermente da Picone. Gli ospiti ci credono e poco dopo è Foglia a scaldare i guanti di Evangelista dalla distanza. Al 17’st Guerriero pericoloso in rovesciata ma al 26’st è ancora il Casamarciano che si fa vedere col bel tiro di Esposito Ani. di poco a lato. Il Centro Storico fa fatica e infatti al 34’st trova il pari: calcio d’angolo, sponda di Tulimiero per il solissimo Esposito Ant. che in rovesciata batte l’incolpevole Evangelista, è 2-2! Cinque minuti dopo il Centro Storico resta anche in dieci per il rosso a D’Argenzio. In parità numerica i biancoverdi si svegliano e a quattro minuti dal termine arriva una palla aerea per De Luca che in area la colpisce a volo di sinistro non lasciando scampo a Barone, è il vantaggio che fa gioire i ragazzi di Colarusso! E’ il gol che piega le gambe degli ospiti che, infatti, capitolano definitivamente  al 2’ di recupero, ancora con De Luca che fa lo slalom in area e supera di sinistro il portiere. Finisce così, il Centro Storico torna alla vittoria dopo la prima sconfitta in campionato e si conferma al primo posto a braccetto con la Galluccese, prossima avversaria nel derby dell’Epifania.

CENTRO STORICO – CASAMARCIANO 4-2

CENTRO STORICO AVELLINO: Evangelista; Cipolletti, Alessandrino, Cirino, Picone; Criscitiello (31’st Alato), Parente, Bolognese (24’st Casanova), De Luca R.; Guerriero, D’Argenzio.  A disp.: Romaniello, Aquino, Russo M., Andrita.  All.: De Luca S.

CASAMARCIANO: De Riggi P., La Marca (8’st Sgambati)(31’st Cavaccini), De Riggi G., Esposito Ani., Tulimiero, Franzese, Barone, Ruoppo, Caliendo, Foglia, Esposito Ant.  A disp.: nessuno.  All.: Litto

Arbitro: Francesco Peduto di Salerno

Marcatori: 22’pt D’Argenzio (C.S.), 2’st Guerriero (C.S.), 7’st Esposito Ani. (C), 34’st Esposito Ant. (C), 41’st e 47’st De Luca R. (C.S.).

Espulsi: al 1’pt De Riggi P. (C) per fallo da ultimo uomo e al 39’st D’Argenzio (C.S.) per scorrettezza.

Ammoniti: Alessandrino, Criscitiello, Guerriero e De Luca R. (C.S.), De Riggi G., Esposito Ani. E Caliendo (C).

Note: al 4’pt Barone (C) para un rigore a Parente (C.S.). Si è giocato alle 14:30 al “Roca” di San Tommaso, Avellino. Gara a porte chiuse.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.