Premio Chiavi di scuola: trionfa a Milano il De Sanctis di S. Angelo

0
3

“Percorsi misti di alternanza scuola-lavoro” è il progetto ideato e messo in atto dallo scorso settembre da docenti e personale operativo dell’I.I.S.S. “De Sanctis” di Sant’Angelo dei Lombardi che ha partecipato al concorso nazionale “Le chiavi di scuola: le buone prassi dall’integrazione all’inclusione”, curato dalla F.I.S.H. (Federazione Italiana per il superamento dell’handicap) di Roma, col supporto di “Enel Cuore Onlus” e col patrocinio del Ministero della Pubblica Istruzione e del Patronato Rai Sociale, vincendo il primo premio. A convincere la rosa dei giurati, provenienti dall’intera penisola, l’impronta operativa del progetto, ideato e messo in atto dai docenti dell’area strumentale 7 (dalle professoresse Rita Iuni e Antonella Di Prisco al coordinatore, prof. Michelangelo Fischetti), con la collaborazione della prof. Albina Del Grosso, docente Vicaria dell’Istituto e della Educatrice professionale, dott. Sara Barletta, e col supporto di figure e istituzioni sociali operanti sul territorio locale. “Il nostro progetto – spiega Del Grosso – risultava quanto mai conforme al nuovo paradigma formativo incentrato sulla “inclusione” più che sulla “integrazione” del soggetto con disabilità, in un’ottica di adattamento reciproco con l’ambiente operativo nel quale strutturare percorsi efficaci, valorizzando risorse e potenzialità. Ai cinque ragazzi destinatari (tre della sede centrale, due di quella distaccata di Caposele) abbiamo così offerto l’opportunità di espletare percorsi formativi individualizzati, nel primo caso, in esercizi di ristorazione, nel secondo, in un negozio di parrucchiere locale, in vista, magari, di possibili scelte professionali o semplicemente per acquisire e sperimentare nuovi modi di relazione sociale”.

Alla presenza di rappresentanze politiche e di varie associazioni (da Roberto Formigoni, Presidente della Regione Lombardia, a Letizia Moratti, sindaco di Milano, da Richard Reiser, Presidente del “British Council of Disabled People” della Gran Bretagna, da Corrado Gabriele, Assessore alla Istruzione e Formazione della Regione Campania, a Silvia Costa, Assessore all’Istruzione, Diritto allo studio e formazione della Regione Lazio e Coordinatore Assessori Regionali alla Formazione, e ancora Johan Ten Geuzendam della “Head of Unit: Employment Services” e Mariolina Maioli, Assessore alla Famiglia, scuola e Politiche sociali del Comune di Milano), hanno ottenuto man mano premi e segnalazioni realtà scolastiche primarie e secondarie, appartenenti alle diverse province dell’Italia, accomunate da un analogo principio operativo, all’insegna dell’integrazione confronto e alla flessibilità. E’stata infine la volta dell’Istituto irpino, primo tra le scuole secondarie superiori d’Italia e unica realtà scolastica del Meridione (fatta eccezione per una scuola media di Lecce), premiato con pergamena ed un assegno di 2000 €. Una “buona prassi”, insomma quella che è emersa, da parte di una scuola attiva e “funzionante”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here