PRC, minacce sindaci: “Fatti preoccupanti”

PRC, minacce sindaci: “Fatti preoccupanti”

22 Aprile 2017

“Nelle ultime ore sono avvenuti fatti preoccupanti, l’incendio dell’auto del sindaco di Montoro Mario Bianchino e il recapito di lettere minatorie contro Costantino Giordano e Carmine Tomeo, rispettivamente primo cittadino e consigliere di Monteforte Irpino.

Ebbene, Rifondazione Comunista pur non essendo coinvolta nella gestione amministrativa in entrambi i municipi, esplicita profonda preoccupazione per l’accaduto. Gli atti intimidatori sono sempre e comunque attestati di vigliaccheria che sovente tendono a tutelari interessi speculativi a danno delle comunità.

L’Irpinia è una terra invasa dalla camorra, spesso nascosta dietro colletti bianchi. Nell’esprimere solidarietà alle persone coinvolte invitiamo le donne e gli uomini della Provincia di Avellino a far sentire con determinazione l’avversità contro palazzinari, faccendieri e speculatori che in nome del profitto non disdegnano mortificare le coscienze attraverso il terrore psicologico e il ricatto.

L’Irpinia è una terra fantastica, evitiamo che si trasformi in un luogo di anime morte in cui le vittime diventano complici dei carnefici. Sollecitiamo le autorità competenti a intervenire celermente, a fare chiarezza”.

Questa la nota di Tony Della Pia, segretario provinciale PRC