Positiva al coronavirus partorisce il suo primo figlio al “Moscati” di Avellino

Positiva al coronavirus partorisce il suo primo figlio al “Moscati” di Avellino

7 Novembre 2020

Positiva al coronavirus partorisce il suo primo figlio al “Moscati” di Avellino. Lieto evento nel capoluogo irpino per una donna di 34 anni di Solofra. E’ successo questo pomeriggio nell’Unità operativa di Ostetricia e Ginecologia dell’Azienda ospedaliera San Giuseppe Moscati.

In mattinata la donna, avvertendo chiari segnali dell’imminenza del parto, ha allertato la centrale operativa del 118. Non avendo ricevuto disponibilità immediata da parte del Policlinico Federico II di Napoli – individuato come centro di riferimento regionale per la gestione delle donne in gravidanza Covid-19 – gli operatori del 118 si sono rivolti all’Azienda Moscati, che ha prontamente attivato il percorso predisposto per l’accoglienza e il trattamento delle partorienti positive.

Nel pomeriggio, in ambiente protetto, è nato Giovanni Antonio. Il piccolo è in buone condizioni, pesa 3,116 chilogrammi, e si trova in isolamento nell’Unità operativa di Patologia Neonatale e Tin. Nelle prossime ore si conoscerà l’esito del tampone naso-faringeo effettuato al piccolo. Buone le condizioni anche della mamma.