Pompei: tentano rapina vestiti da carabinieri, arrestati da quelli veri

Pompei: tentano rapina vestiti da carabinieri, arrestati da quelli veri

9 Agosto 2020

Si erano presentati armati, con passamontagna e casacche dei carabinieri per fare rapina all’interno di un B&B. Ma una cliente è riuscita a chiamare il 112. A Pompei, i carabinieri della compagnia di Torre Annunziata hanno arrestato per tentata rapina 2 persone. Alle 4 del mattino, 5/6 persone a bordo di una Fiat Punto blu con un lampeggiante sono davanti al B&B Villa Aurelia; tutti indossano dei passa-montagna e delle casacche con la scritta ‘Carabinieri’ ed entrano nell’albergo con la scusa di ricerche di un latitante. Una volta entrati invece ammanettano 3 persone, il proprietario e suoi familiari, e li segregano nel seminterrato dell’albergo. Il gruppo, armi in pugno, sale al piano dove alloggiano 9 clienti.

Una ragazza che ha sentito delle grida provenire dal seminterrato riesce a chiamare il numero di emergenza poco prima che i rapinatori la immobilizzino. Il centralinista dell’Arma intuisce la gravità e l’urgenza della richiesta di aiuto. In pochi minuti sono arrivate 5 pattuglie dei carabinieri di Torre Annunziata. Il ‘palo’ ha visto i veri carabinieri e ha chiamato i complici. Nella fuga, due vengono bloccati.