Politiche – Campagna elettorale: la Prefettura detta modi e tempi

0
1

Avellino – Elezioni politiche ed amministrative: la Prefettura detta i tempi e le scadenze per i principali adempimenti in vista dell’appuntamento alle urne del prossimo mese di aprile.

Ripartizione degli spazi per le affissioni di propaganda elettorale
Entro due giorni dalla ricezione delle comunicazioni sull’ammissione delle candidature, le giunte comunali dovranno provvedere ad assegnare appositi spazi da destinare alle affissioni di propaganda elettorale dei partiti o gruppi politici che partecipano alle elezioni con liste di candidati nonché di coloro che pur non partecipando direttamente alla competizione avranno presentato apposita istanza entro il 10 marzo 2008.

Inizio della propaganda e riunione elettorali. Divieto di alcune forme di propaganda
Dal trentesimo giorno antecedente quello della votazione – quindi da venerdì 14 marzo – sono vietati il lancio di volantini in luoghi pubblici e ogni forma di propaganda elettorale luminosa o figurativa a carattere fisso in luogo pubblico, escluse le insegne delle sedi dei partiti nonché ogni forma di propaganda luminosa mobile.

Diffusione di sondaggi demoscopici
Nei quindici giorni antecedenti la data di votazione e quindi a partire da sabato 29 marzo sino alla chiusura delle operazioni di voto è vietato rendere pubblici o comunque diffondere i risultati di sondaggi demoscopici sull’esito delle elezioni e sugli orientamenti politici degli elettori, anche se tali sondaggi siano stati effettuati in un periodo precedente a quello del divieto.

Inizio del divieto di propaganda
Dal giorno antecedente quello della votazione e quindi da sabato 12 aprile e fino alla chiusura delle operazioni di voto sono vietati i comizi, le riunioni di propaganda elettorale diretta o indiretta in luoghi pubblici o aperti al pubblico, le nuove affissioni di stampati, giornali murali e manifesti.
Inoltre nei giorni destinati alla votazione è vietata ogni forma di propaganda elettorale entro il raggio di 200 metri dall’ingresso delle sezioni elettorali.
E’ consentita la nuova affissione dei giornali quotidiani o periodici nelle bacheche poste in luogo pubblico regolarmente autorizzate alla data di pubblicazione del decreto di convocazione dei comizi.

Divieto per le Pubbliche Amministrazioni di svolgere attività di comunicazione
Dalla data di convocazione dei comizi elettorali e fino alla conclusione delle operazioni di voto è fatto divieto a tutte le Amministrazioni Pubbliche di svolgere attività di comunicazione ad eccezione di quelle effettuate in forme impersonale ed indispensabili per l’efficace assolvimento delle proprie funzioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here