Perquisizioni in corso tra Toscana e Campania: arresti per truffa aggravata, sfruttamento dei lavoratori e violenza sessuale

Perquisizioni in corso tra Toscana e Campania: arresti per truffa aggravata, sfruttamento dei lavoratori e violenza sessuale

28 Ottobre 2020

Dalla prime luci dell’alba, la Direzione Investigativa Antimafia di Firenze insieme alla Polizia di Stato di Siena ed al Comando Carabinieri per la tutela del lavoro, coordinata dal II Reparto della Direzione Investigativa Antimafia, sta dando esecuzione a 3 misure cautelari nei confronti di altrettante persone ritenute responsabili di associazione per delinquere finalizzata all’appropriazione indebita, sfruttamento dei lavoratori sottoposti a condizioni degradanti, peculato, truffa aggravata, sottrazione fraudolenta di beni al fisco, auto-riciclaggio e violenza sessuale.

Sono in corso perquisizioni personali e locali nelle province di Firenze, Siena, Napoli, Salerno e Benevento con il concorso dei Reparti territorialmente competenti. Sequestrati beni per un valore complessivo di oltre 600.000,00 euro.

I provvedimenti sono stati emessi dal giudice per le indagini preliminari di Firenze a conclusione delle indagini coordinate dalla locale direzione distrettuale antimafia.